ANSA

Mazzarella Press Office

Cerca nel blog

EMP 1

Nuovo catalogo Estate - EMP

sabato 18 marzo 2017

VIANA - Viana

Street Symphonies
Cosa succede se un bel giorno si mettono insieme molti musicisti di talento,oltre ad essere parecchio conosciuti in italia e all’estero? Succede semplicemente che esce fuori un grandissimo lavoro! Ed e’ il caso dei Viana. Progetto messo in piedi da Stefano Viana, talentuoso chitarrista novarese. Ha riunito un bel gruppetto…Alessandro Del Vecchio che troviamo qui in veste di vocalist, Francesco Marras alle chitarre, Anna Portalupi al basso, Alessandro Mori alla batteria, Gabriele Gozzi backing vocals e Pasquale India alle tastiere. Bene come detto su e cercando di non essere ripetitivi, Viana e’ un grande album di melodic hard rock! Ma quando si usa la parola grande, significa che dalla prima all’ultima nota un lavoro ti tiene incollato al diffusore finche’ non finiscono tutti i brani ed aver voglia poi di riascoltarle di nuovo. Qui funziona tutto ma proprio tutto. Dalla prima splendida traccia d’apertura Straight Between Our Hearts, con il suo neoclassico inizio,che sfocia poi in un melodic rock da far girare la testa, melodie che si insinuano nella mente e che difficilmente andranno via. In Bad Signs sembra quasi ascoltare un brano che potrebbe stare tranquillamente su uno degli al bum dei Bon Jovi piu’ melodic rock!

Alessandro Del Vecchio non ha bisogno, come gli altri, di presentazioni, conferisce a tutti i brani un tiro rock da far impallidire buona parte dei suoi piu’ blasonati colleghi. Brani ariosi come Feel Your Love Tonight, riportano indietro l’ascoltatore direttamente agli anni 90, anni in cui impazzavano le semi-ballad delle grandi hard rock band. Tutto l’album e’pervaso da un senso di tranquillita’, da un senso di luce…aria…serenita’. Come dovrebbe proprio essere un sincero e grande album rock. Si puo’ avvertire tutto il grandioso lavoro che hanno svolto tutti, dal primo all’ultimo dei musicisti coinvolti, ma anche dall’etichetta che li supporta a dovere. Dall’artwork che rispecchia fedelmente cio’ che l’ascoltatore trovera’ dentro una volta presa la propria copia. Tutti i brani sono da menzionare, A New Love, Living A Lie, ecc… ma la cosa migliore da fare e’ comunque ascoltarlo. Una menzione a parte va fatta alla conclusiva That Place Is You, brano acustico…semplicemente da togliere il fiato per dolcezza e serenita’ che conferisce. Senza alcun dubbio una delle uscite discografiche piu’ belle di questo 2017!!! Da avere! 

Voto: 10/10

Sandro Lo Castro