Mazzarella Press Office

EMP 1

sabato 22 luglio 2017

EXTREMA - Intervista a Tommy Massara

foto Emanuela Giurano Karmaphoto
Allora Tommy, ben ritrovato sulle pagine di Giornale Metal. Partiamo dall'inizio e dal comunicato che ha sancito il vostro divorzio da GL Perotti. Cosa è successo? Era già nell'aria questa separazione? 

Ciao Maurizio e voi di Giornale Metal, non voglio più entrare nei dettagli perché non ha senso buttare merda su qualcuno, ti dirò solo che ormai la situazione era diventata ingestibile e non c’era la più lontana parvenza di serenità. Si era nell’aria già da Novembre, ma abbiamo sperato sopratutto dopo il tour di Febbraio che le cose potessero prendere una piega diversa, così non è stato. 

foto Emanuela Giurano Karmaphoto

Da un punto di vista umano, oltre che professionale, quanto è stata dolorosa questa separazione visto che con GL siete stati sempre insieme dagli esordi? 

Quando finisce un rapporto ci sono sempre delle scorie dolorose, da tutte e due le parti.

Fondamentalmente non è la prima volta che vi siete separati da GL, successe già diversi anni fa. Quanto è stato difficile riorganizzarsi e cercare immediatamente un nuovo cantante? 

La portata di questa decisione la puoi vedere dal fatto che GL è stato sostituito definitivamente, le separazioni del passato sono state diverse e comunque per brevi periodi, qui si è rotto qualcosa deifinitivamente e di conseguenza abbiamo cercato un vero sostituto e non un rimpiazzo momentaneo.

Quanto è stato difficile invece trovare un sostituto di GL, visto che genericamente il cantante spesso rappresenta il volto di una band?

Ti rispondo con dei nomi sicuramente più importanti di noi: Paul Di Anno, Bruce Dickinson, Ozzy Osbourne, Ronnie J. Dio, Vince Neil, John Corabi, ma la lista sarebbe lunghissima. Tutte le Band e molte altre dalle quali provengono questi cantanti hanno cambiato il frontman ed hanno continuato serenamente delle carriere, non vedo in cosa dovremmo essere diversi. Se continui a fare musica col cuore e con passione puoi andare avanti all’infinito. 

foto Emanuela Giurano Karmaphoto

Tiziano Spigno è quindi il nuovo cantante della band. Su quanti vocalist è stato selezionato e perché la scelta è caduta su di lui?

Ci hanno scritto più o meno 30 persone per proporsi, di queste 30 quelle papabili erano 5. Uno era troppo lontano e logisticamente sarebbe diventato un problema, quindi ci siamo concentrati sui 4 rimanenti per fare una audizione seria in sala suonando insieme. Dei quattro due si sono dimostrati di livello superiore, uno dei due era Tiziano. La scelta è caduta su Tiziano perché la qualità era veramente molto alta.

Avete scelto un clone di GL oppure un cantante con caratteristiche personali? Da un punto di vista tecnico e stilistico, in cosa si differenziano?

Tiziano ha un background completamente diverso da GL, ma secondo noi ha le qualità per poter aggiungere qualcosa al nostro sound. 

foto Emanuela Giurano Karmaphoto

Tiziano ha già esordito dal vivo. Come è stato accolto dal pubblico?

Devo dire che non mi aspettavo un’accoglienza simile, i nostri fan lo hanno incitato dall’inizio alla fine e lo hanno fatto sentire subito uno di noi, non era facile ma le prime due date sono andate molto bene, ora non vediamo l’ora di riiniziare a suonare dal vivo con continuità.

Sono in programma altre date dal vivo? 

Abbiamo due Festival in Francia programmati da tempo uno a Settembre ed uno a Novembre, ma ovviamente prima di iniziare a pensare di programmare altri show dovevamo capire come la Band avrebbe funzionato dal vivo, da qualche giorno abbiamo iniziato a sondare per organizzare delle nuove date.

Ora che il battesimo dal vivo è stato fatto, manca quello in studio. Quando uscirà il nuovo disco degli Extrema? 

Abbiamo 7 pezzi abbozzati, stiamo lavorando, non ti so dire una data ma spero e penso che potremmo entrare in studio entro fine anno. 

foto Emanuela Giurano Karmaphoto

Oltre alla presenza di Tiziano, cosa dobbiamo aspettarci di nuovo dal prossimo disco?

Sinceramente è un po prematuro ma penso che sarà un disco molto immediato.

GL nel suo video di replica al vostro comunicato ha parlato di scena metal ormai poco stimolante. Ritieni sia davvero così?

Sono d’accordo in parte con lui, la scena Italiana non è mai stata un granchè, gli stimoli si perdono per tanti motivi.

Questa per voi è una sorta di rinascita, visto che tu sei rimasto l'unico membro originario della band? 

La mia seconda rinascita, già dopo “We Fuckin’ Care” nel 1988 era stata cambiata tutta la formazione. 

In tanti anni di carriera, quale ritieni sia stato il momento peggiore e quale migliore? 

Ce ne sono stati tanti degli uni  e degli altri, ovviamente voglio sempre ricordare i trionfi raggiunti sulle sconfitte, comunque questa Band in 30 anni di carriera di cose eccezionali ne ha fatte tantissime.

Maurizio Mazzarella