Mazzarella Press Office

EMP 1

domenica 21 maggio 2017

ANEWRAGE - Life-Related Symptoms

Scarlet
Solitamente la next big thing arriva sempre da continenti differenti dal nostro; spesso dal continente nordamericano ,invece ho idea che questa volta avverrà il contrario, perché i nostrani Anewrage si candidano per essere la nuova bomba musicale in campo metal moderno. No non ho bevuto, magari; la band è in rampa di lancio, grazie a una tecnica strumentale solida, cambi d’atmosfera rapidi come i guizzi di un serpente, spessore musicale ,senso della melodia pieno e dosato, poca elettronica, chitarre nervose ,e un singer che sforna ottime prestazioni, ma soprattutto le canzoni. Perché in musica, potrai avere il marketing più ossessivo, la produzione giusta, il look che piace ,ma se non hai le canzoni, bhè, equivale a fare un duello con una pistola ad acqua; l’opener già spariglia le carte ,trama nervosa fatta di riff stoppati e batteria controtempo, il basso la fa da padrone e nel ritornello melodico, si muove solo la voce ancorata da cori con un ritornello trascinante, ”My worst friend”, è tecnica pura al servizio della canzone.

”Dancefloor” esplode piano piano, partendo lentamente ,ma colpisce nel segno; perché la band non si scorda di essere metal nel senso più ampio del termine, ma non si vergogna di usare la melodia per lanciare il cantato, e dal vivo ho idea che i nostri venderanno cara la pelle; ”Evolution circle” è evoluzione pura, come il titolo, sembra prog moderno, con l’elettronica che fa capolino, doppie voci, per poi esplodere nel ritornello; altro brano eccellente è “Floating man” sorretto dal basso e riff di chitarra a spirale ,il singer usa due registri in modo magistrale; usando un tono sommesso nelle strofe, per poi urlare la rabbia nel chorus e la band a seguire; non c’è un brano da scartare, ogni brano di questo album merita di essere ascoltato col cuore e anima. Produzione eccellente, che risalta ogni strumento, compattando il suono in un muro quando serve, ma al contempo toccando delicatamente esaltando le melodie; consigliato ad ogni amante di buona musica, a chi è aperto mentalmente; per il sottoscritto, uso una metafora calcistica; Italia 1-Usa 0, palla al centro. 

Voto: 8,5/10 

Matteo Thrasher80” Mapelli