ANSA

Mazzarella Press Office

Cerca nel blog

Cadaveria VS Necrodeath

martedì 16 dicembre 2014

HELL IN THE CLUB - Intervista alla Band


Risponde Andy Buratto (basso):

Siete appena usciti sul mercato discografico con un nuovo album in studio, potete presentarlo ai nostri lettori?

Andy : "Devil on my Shoulder" è il nostro secondo disco ed arriva a tre anni di distanza dal nostro esordio "Let The Games Begin".Rispetto al suo predecessore suona forse un pochino piu maturo e sicuramente ha un tipo di produzione diversa.Per il mix è il master di questo disco ci siamo rivolti a Simone Mularoni e sicuramente anche il suo tocco si sente.Come persone ci conosciamo di piu ora e si è creato quel feeling musicale che si crea solo dopo un po di anni che si suona insieme.E' sicuramente un disco vario con diversi stili che vengono amalgamati poi dalla nostra impronta e dal nostro modo di suonare.

Come è nata la vostra band e quali sono le vostre origini?

Andy:erano anni che provavo a mettere in piedi una band hard rock perchè amo questo genere di musica.E' il tipo di musica che mi accompagna fin da quando ero un nanerottolo:-)Per diversi motivi però non ero mai riuscito a portare a termine il progetto.Un giorno con Picco , il chitarrista degli Hell in the Club , ci siamo messi a lavorare su idee che avevo in testa e abbiamo sviluppato delle canzoni che sembravano proprio funzionare cosi ci siamo decisi ad andare avanti .Nel frattempo ho conosciuto Dave degli elvenking scoprendo che anche lui aveva la stessa passione mia per l hard rock .. l ho coinvolto e da li è partito tutto .

Come è nato invece il nome della band?

Andy: Il nome della band deriva dal wrestling ... dallo show chiamato hell in a cell .L abbiamo riadattato ad una band rock e simboleggia il far festa e divertirsi nei lclub di musica dal vivo .

Ci sono delle tematiche particolari che trattate nei vostri testi o vi ispirate alla quotidianità in genere? Che peso hanno di conseguenza i testi nella vostra musica?

Andy: dei testi ce ne occupiamo sempre io e Dave.Parlano di fatti vissuti in prima persona o da terzi .Sicuramente il testo ha una grande importanza nelle canzoni per quanto mi riguarda e mi piace pensare che chi ascolta ci si possa riconoscere un po' nelle parole e diventare una cosa sola con chi sta suonando.Sia i testi piu frivoli e divertenti che quelli piu seri devono comunque raccontare qualcosa e lasciare un messaggio .In questo disco ci sono anche due testi tratti da due racconti .

Quali sono gli elementi della vostra musica che possono incuriosire un vostro potenziale ascoltatore e quali sono quindi le qualità principali del vostro nuovo album?

Andy:credo che sia un disco molto positivo .. che regala serenità e divertimento a chi lo ascolta .Abbiamo ricevuto in effetti da molti questo tipo di considerazione dopo l ascolto del disco

Come nasce un vostro pezzo?

Andy: Tutti e 4 i membri della band portano le loro idee di partenza che possano essere riff , linee vocali , parti ritmiche su cui poi tutti insieme ci lavoriamo e creiamo la canzone definitiva.E' un lavoro molto di squadra e non c'è una persona che prevale sulle altre.

Quale è il brano di questo nuovo disco al quale vi sentite particolarmente legati sia da un punto di vista tecnico che emozionale?

Andy: Per chi compone un disco di musica originale è sempre difficile scegliere un brano rispetto ad un altro .Dopo parecchi ascolti una volta che il cd è finito stampato e pronto sicuramente a periodi si preferisce uno rispetto all 'altro .Ma cambia continuamente anche a seconda del proprio stato d animo

Quali band hanno influenzato maggiormente il vostro sound?

Andy: Ce ne sono molte . Ascoltiamo tantissima musica differente ... non solo rock ... e credo che i nostri ascolti , alcuni piu altri meno , si riflettano un po tutti nelle nostre canzoni

Quali sono le vostre mosse future? Potete anticiparci qualcosa? Come pensate di promuovere il vostro ultimo album, ci sarà un tour con delle date live?

Andy: Sicuramente l'intento è quello di suonare il piu possibile dal vivo !E' la dimensione che piu amiamo .Abbiamo già suonato al nostro release party e da gennaio inizieremo una serie di date un po ovunque in Italia .Successivamente ci dedicheremo anche all ' estero .Nel mentre stiamo già buttando giu materiale per quello che sarà il nostro prossimo disco!

E’ in programma l’uscita di un album dal vivo o magari di un DVD?

Andy: Al momento no ma è una cosa che sicuramente cercheremo di fare in futuro

Come giudicate la scena musicale italiana e quali problematiche riscontrate come band?

Andy: In italia ci sono tantissime band veramente valide !purtroppo c'è una mentalità molto spesso sbagliata a mio modesto parere .Sia nel pubblico che nelle band stesse .A volte ci si lamenta che il musicista non viene considerato come un lavoro ma io credo che purtroppo siano gli stessi musicisti a volte a non trattarlo come tale .Non ci sono molte persone disposte a sacrificare tanto e sbattersi e lottare ogni giorno per quello che stanno facendo .Oppure molti non vogliono investire e preferiscono spendere i soldi magari per andare in vacanza o fare altro .Nelle attività lavorative differenti dalla musica che io sappia si investe .Non parlo solo di denaro ma sopratutto di sudore e tempo e energia . Se apri un azienda qualsiasi per promuoverla e farla crescere , per migliorare uno investe no? :-)Spesso vedo band che fanno video clip o organizzano eventi e poi non li promuovono per niente ... non cercano di farlo vedere a piu persone possibili ma lo lasciano li ... sperando che lo faccia qualcun altro .Beh se si vuole ottenere qualcosa credo che in primis bisognerebbe sbattersi in prima persona ... poi se lo fanno anche altri ben venga .In più noto sia per quanto riguarda l ' ascoltatore che il musicista tantissima gente che spreca ore a parlare male di ciò che non gli piace . Ma che voglia ne hanno ? :) se si passasse la metà del tempo ad esaltare ciò che si ama invece di criticare ciò che non piace le band avrebbero già una promozione fortissima gratis... (ride n.d.r.) 

Internet vi ha danneggiato o vi ha dato una mano come band?

Andy: Come tutte le band credo che internet faccia un po entrambe le cose .Promozionalmente è un mezzo potentissimo . Ma è anche vero che c'è il discorso pirateria che ammazza le vendite .

Il genere che suonate quanto valorizza il vostro talento di musicisti?

Andy: La cosa piu importante è che cio che facciamo continui a fare divertire noi e chi ci ascolta ... questo è il valore piu grande per me.

C’è un musicista con il quale vorreste collaborare un giorno?

Andy: Ce ne sono tantissimi ... se ci pensi il mondo è veramente pieno di grandi talenti e di tantissime canzoni stupende .Avessi la possibilità collaborerei con diversa gente perchè amo la collaborazione nella musica e mi piace confrontarmi con chi stimo .

Siamo arrivati alla conclusione. Vi va di lasciare un messaggio ai nostri lettori?

Andy: Un grazie gigante a te e a tutti quelli che leggeranno questa intervista!Invito tutti a venire a trovarci ai nostri live e fare un po di festa insieme!!!!

Maurizio Mazzarella