ANSA

Mazzarella Press Office

Cerca nel blog

EMP 1

martedì 20 marzo 2012

BARREN EARTH - Intervista alla Band

Barren Earth (Metallum)

Intervista ai finlandesi Barren Earth in occasione della pubblicazione del proprio ultimo lavoro in studio The Devil's Resolve. Ci risponde il tastierista dell band Kasper Mårtenson:

Come descriveresti in termini musicali il vostro nuovo album? Vuoi introdurlo?

-Ok, ecco qui: The Devil's Resolve ti porta in un viaggio attraverso paesaggi musicali che comprendono il brutal death metal, con la voce doom, la psichelelia degli anni 70, la follia del prog, passaggi pastorali, cornamuse scozzesi e poi si torna indietro a pieno il caos con il metal di nuovo!. Questo è buono come risultato del metal finlandese direi!

Quanto tempo è servito per registrarlo?

-Le registrazioni sono durate circa due settimane e mezzo.

Qual è l'origine di una vostra canzone? Come create una canzone?

-Ho scritto due canzoni per l'album. In realtà, ho scritto anche un terzo brano (World In Haze), ma che apparirà solo sulla Special Edition. Delle mie canzoni, una è la più breve (The Rains Begin), e l'altra è piuttosto lunga (As It Is Written). Il tema principale, del secondo pezzo è una vecchia melodia che avevo già scritto e che ora ho deciso di riproporla. La melodia è molto scozzese, così abbiamo l'abbiamo soprannominata 'Scotland'. Ed è per questo c'è una cornamusa all'inizio. L'intero brano è costruito intorno a quella melodia principale. Ma non c'è nessuna formula particolare nella creazione di una canzone. A volte una semplice idea è sufficiente per un intero brano, a volte c'è bisogno di più. Ma cerco di mantenere un senso di dinamica e penso che funziona particolarmente bene su As It Is Written, con il suo intermezzo prog, cornamusa e tutto il resto.

Quali sono gli argomenti affrontati nel vostro nuovo album?

-La guerra, la morte, la miseria, il dolore, la paranoia e tutta la solita roba allegra!

Qual è il brano del nuovo album al quale ti senti più affezionato?

-Al momento, forse, ovviamente, le mie due canzoni sono più vicini a me, dal momento che ho lavorato così duramente au quei brani. Ma devo dire, che sto diventando sempre più affezionto a The Pyre Oriental, perché ha il giusto equilibrio dei nostri elementi. Ha qualche riff pesante, un coro piuttosto accattivante e poi ha un interessante suono orientale, un interludio psichedelico con chitarre acustiche. E' molto eclettico.

Quali sono le band che hanno influenzato il vostro sound di più?

-Nel death metal le influenze provengono principalmente dagli Autopsy, i Death ed i Paradise Lost. Ma siamo tutti influenzati anche dai Kingston Wall. Erano una band finlandese attiva negli anni '90 ed hanno influenzato praticamente tutti quelli li hanno visti dal vivo. Ecco d dove molte delle cose che suonano "orientali" provengono. Anche gli Opeth. E per gli elementi più progressivi, c'è probabilmente un pizzico di King Crimson da qualche parte.

Cosa vi aspettate dal nuovo album?

-Mi auguro per l'album di raggiungere tutti coloro che hanno acoltato l'ultimo album, ma mi auguro anche di avere molti nuovi ascoltatori. Sarebbe certamente meritato, perché è meglio del primo!

Cosa ne pensi del music business?

-Molte cose cattive sono state dette sul music business e certamente sembra essere qualcosa dove avviene un sacco di sfruttamento. Ma siamo molto felici nei nostri rapporti con la Peaceville.

Quali sono le principali difficoltà per una band come la vostra?

-Suonare insieme è la difficoltà principale. I nostri musicisti suonano in band importati o lavorano in altre parti, non è sempre semplice per organizzare le prove. Ma nonostante questo, siamo riusciti a fare un po' di lavoro dal vivo.

C'è qualche musicista con il quale desideri collaborare un giorno?

-Purtroppo, le persone con le quali mi sarebbe piaciuto lavorare con tutte morte: Jimi Hendrix e John Bonham...

Quali sono i piani futuri per la band? Come vuoi promuovere nuovo album?

-Faremo lavoro di promozione con le interviste. Abbiamo girato un video. Programmeremo presto delle date live. E 'impossibile pensare al futuro per noi. Siamo insieme da 4 anni e sono successe molte cose. Spero vivamente che le cose continueranno nel modo migliore, come fino ad ora. E la creatività della band è più alta che mai, dal momento che stiamo già registrando quattro nuove canzoni. Potrebbe anche essere, che questo è solo l'inizio di una saga!

Pubblicherete un live CD o un DVD?

-Questo è improbabile, almeno nel prossimo futuro. Mi sa che avremmo dovuto avere composto almeno quattro album per selezionare i brani.

Vuoi lasciare un messaggio ai nostri lettori?

-Speriamo di venire da voi a suonare presto e passare del tempo insieme. Ciao!!!

Maurizio Mazzarella