Mazzarella Press Office

EMP 1

giovedì 22 giugno 2017

RAGING DEAD - When The Night Falls

Pavement
Decisamente irriverenti i Raging Dead, band dedita ad un sano e corposo horror rock se così possiamo definirlo, in virtù del genere proposto, dei testi, dell’immagine con cui si presentano verso chi inizia a seguirli. Li ritroviamo dopo un primo Ep apripista Born In A Rage che ha ottenuto grandi consensi unanimi nell’ambiente degli addetti ai lavori, concedendogli pure di effettuare tour che hanno toccato un po’ tutta Europa. Andrebbero seguiti con molta attenzione questi giovani, perché sono usciti sul mercato con questo nuovo e fresco When The Night Falls, ottimo lavoro di entusiasmante rock duro. Qui si incrociano diverse tendenze musicali tra di loro. Un suono in pieno stile rock americano, fonte inesauribile di idee e influenze. Ciò non significa che i nostri Raging Dead non siano personali.

Mettono in campo un invidiabile personalità, riuscendo a incanalare tutta la loro rabbia stando sempre attenti a non lasciare nulla al caso, rimanendo sotto la scia dei maestri del genere, senza scopiazzarli come fanno in tanti, ma aggiungendo addirittura grande e dannato groove, che spesso fa sobbalzare dalla sedia, da quanta energia spigionano i brani. Innata voglia di divertimento, sano Horror Punk Rock come non se ne sentiva da tempo, questo è quello che effettivamente scaturisce all’ascolto di brani come Street Of Rage, When The Night Falls oppure la rock oriented Whitin Shadow che in apertura ricorda da vicino i Guns N’ Roses dei primi album. Sono parecchi i brani che hanno un altissimo valore e sicuramente dal vivo non lasceranno prigionieri. Nightstalker ad esempio contiene uno dei più belli cori dell’intero lavoro, con un mood decisamente oscuro ma al tempo stesso movimentato. Un brano in particolare merita la medaglia di migliore su tutti (anche se andrebbe consegnata comunque a tutto il disco…): Scratch Me, ha un sapore tutto particolare, racchiude l’essenza di questa ottima band, che non ha paura di mostrarsi per quello che è. Da non perdere assolutamente, consigliato a chi vive di Punk….Horror…Sex…and Rock n’ Roll. 

Voto: 9/10

Sandro Lo Castro