Mazzarella Press Office

EMP 1

mercoledì 3 maggio 2017

BLAZE BAYLEY - Endure and Survive (Infinite Entanglement Part II)

Blaze Bayley Recordings
Che dire di un artista del calibro di Blaze Bayley, che probabilmente è stato uno dei vocalist più sottovalutati del pianeta! Ovviamente per chi scrive a torto e non a ragione. Costui in passato è stato capace di cantare su brani rimasti immortali per molti appassionati all’heavy metal quali, Man On The Edge, Sign Of The Cross, Virus o la sempre immensa The Clansman. Il signor Blaze comunque non vive solo di passato glorioso in una delle bands metal per eccellenza, ma vive sotto la sua personale proposta musicale incentrata proprio su un sincero e granitico metal. Possente e fiero come non mai esce sul mercato discografico con questo nuovo e fresco Endure And Survive. Album potente e sincero sia nella musica prettamente strumentale che nelle vocals. Riesce ad infondere quel certo calore ai brani con la sua inconfondibile timbrica vocale. I brani del suddetto album vanno a pescare, in quanto a influenze, da tutta la sua discografia, che si tratti di Wolfsane, Iron Maiden o semplicemente il proprio personale progetto chiamato semplicemente Blaze Bayley. Anche se in questo lavoro sembra un po’ avvicinarsi ai lavori fatti in passato con la Vergine di Ferro per quanto riguarda la parte vocale.

Mentre sul lato strumentale ci troviamo sulle stesse coordinate precedentemente tracciate dall artista inglese. Anzi in alcuni brani sembra avvicinarsi agli ultimi Iced Earth riguardo l’impatto e il suono delle chitarre. Le varie tracks sono pine zeppe di pathos, dall’iniziale Endure And Survive fino all’ultima Together we can move the sun, grande power ballad. Lavoro grandiosamente prodotto e altrettanto registrato. Lo troviamo tra l’altro in una forma smagliante. Ogni brano è cantato con cuore e passione, con tanta epicità da far impallidire tutte quelle band così dette Epic! Non vi è un brano in particolare da menzionare, ma l’intero album in se. Un artista che non perde mai la cognizione di quello che fa e propone sempre e comunque il suo stile. Probabilmente adesso partirà, come di consueto, per il classico e lungo world tour. E vediamo se qualche volta prima che gli Iron Maiden smettano del tutto, faranno partecipe Blaze di qualche speciale reunion per celebrare la carriera di una grande band e di un grande singer che ha contribuito non poco alla causa! 

Voto: 8,5/10

Sandro Lo Castro