Mazzarella Press Office

EMP 1

Nuclear Blast 1

Nuclear Blast 4

Athlantis

lunedì 17 aprile 2017

NIGHT RANGER - Don't Let Up

Frontiers
Con 17 milioni di album venduti nel mondo, oltre 3000 concerti all’attivo, 1 bilione(!) di ascolti stimati alla radio, ma soprattutto il traguardo raggiunto di 35 anni di carriera alle spalle, i leggendari Night Ranger ritornano con un nuovo disco di inediti, intitolato "Don’t Let Up", in uscita il 24 marzo 2017 su Frontiers Music Srl. L’apertura fresca e diretta con “Somehow Someway” mostra quel lato solare e quell’allegria contagiosa che è uno dei trademark della band, qui impegnata anche a fare scherzosamente il verso ai concittadini Journey, musicalmente (più o meno) e a livello dei lyrics. “Running Out Of Time” si apre con un duello tra le chitarre di Gillis e di Kelli, mentre all’opposto il mid-tempo “Truth” e la deliziosatitle track mostrano il lato più malinconico e romantico dei Night Ranger. Nella stessa vena pure la leggera “We Can Work It Out”, in cui trova la meritata luce dei riflettori quell’armonia e quella fusione delle voci di Jack Blades e Kelly Keagy che hanno reso magica la band.

Ancora, la sfrontata “Say What You Want” vede Gillis e Kelli scatenati con in sottofondo il drumming sincopato di Keagy e “Day And Night” mettono in evidenza il lato più propriamente festaiolo, quest’ultima con echi addirittura dei Kiss. Qualche episodio meno incisivo non cambia il giudizio complessivo su un album pulsante e divertente, specchio di un’era che non c’è più eppure assolutamente godibile anche grazie ad una produzione impeccabile e, questa sì, assolutamente al passo coi tempi. Don't Let Up è dunque l'ennesimo tassello positivo di una splendida carriera, che sembra non aver alcuna intenzione di arrestarsi. Al netto di qualche passaggio un po' vuoto e della non possibilità di esser considerato un vero e proprio capolavoro, resta comunque un album davvero piacevole e ben scritto, con una prestazione collettiva splendida da parte di questi eterni ragazzoni di San Francisco dediti al rock.

Voto: 8/10

Bob Preda