ANSA

Mazzarella Press Office

Cerca nel blog

EMP 1

Nuovo catalogo Estate - EMP

sabato 22 aprile 2017

DEEP PURPLE - Infinite

earMusic
Infinito, o sarebbe meglio dire infinita ,perché la classe di questi saggi, queste colonne dell’hard rock britannico, hanno una classe infinita; nonostante l’età avanzata questi leoni sanno ancora ruggire e confezionare un disco di alta qualità e maestria, anche se i periodi di “In rock” e “Machine head” sono andati, il carisma della formazione britannica rimane inalterato. Già dall’opener “Time for bedlam” i nostri sono in palla; questo è il singolo e titolo dell’ep che ha fatto da apripista al ritorno dei nostri ed è un pezzo carico di blues, con la batteria e il basso della premiata ditta Paice/Glover vanno di pari passo in questo mid tempo e l’organo hammond del buon Don Airey punteggia il brano, mentre la voce di Ian Gillan è carica di fascino; la zampata la si ha con “All i got is you” una carica hard da manuale, con la band in formissima; duelli tra il buon Airey e l’axeman Steve Morse, e ti sembra che i due si stiano divertendo a “punzecchiarsi”.

E che dire della bluesy e sensuale “One night in vegas” ? il buon Gillan mette in campo tutto il carisma e anima nella voce. ”The surpising” è un brano lento, notturno, venato di soul; mentre il suo contraltare si può definire l’arrembante hard “Johnny’s band”, un brano hard di classe con venature blues da parte di questi ragazzacci del rock, una vera chicca che fa battere cuore e anima; ma il colpo lo danno con la cover del pezzo sempiterno del rock, ovvero “Roadhouse blues” dei Doors; un pezzo carico di feeling animalesco, che i nostri interpretano magistralmente. Difficile non essere conquistati da questa ciurma di veterani, cosa chiedere di più a chi ha scritto pagine importanti e marchiato a fuoco la storia della musica dura, se non di portarci con loro verso l’infinito? davvero, grazie grandi Deep Purple! 

Voto:8,5/10

Matteo “Thrasher80” Mapelli