Mazzarella Press Office

EMP 1

venerdì 31 marzo 2017

AVELION - Illusion Of Transparency

Revalve
Band relativamente giovane, formatasi nel 2008. Impressionante il muro sonoro che riescono a tirare fuori!Il bello sta anche nel fatto che sono italiani al 100%, provenienti da Parma, città che ha dato i natali a diverse gloriose bands nostrane! Hanno tra l’altro all’attivo anche molti live show di tutto rispetto anche fuori dai confini nazionali, insessante attività live insomma. Nel 2012 vantano anche una collaborazione con Olaf Thorsen dei grandi Labyrinth e Vision Divine. Questa loro ultima fatica discografica vede la luce in questo 2017, ma la gestazione dura da un paio di anni, dato che Oreste Giacomini (keyboards and programmino) e William Verderi (lead vocals) i maggiori masterminds della band, sono entrati nello studio di Simone Mularoni (DGM) nel 2015. Hanno così registrato questo Illusion Of Transparency, album che mischia sapientemente svariati generi a noi cari come: progressive, melodic power e un pizzico di elettronica, tanto quanto basta a rendere freschi e moderni tutti i brani. Dal taglio anche ,se vogliamo gothic, termine ormai usato e strausato dai più. Quando la musica funziona, comunque non ci sarebbe bisogno di etichettarla, ma semplicemente ascoltarla con la mente aperta, senza paraocchi. D’altro canto e’ anche vero che bisogna pur indirizzare in qualche modo l’ascoltatore verso ciò che suona una specifica band.

Ecco, questi Avelion potrebbero ad esempio essere indirizzati verso diversi tipologie di ascoltatori. Possono avvicinarsi in pratica tutti coloro che amano non solo il metal, ma il rock in generale. Riescono ad infondere anche una certa malinconia, sia nei loro testi e anche nella musica proposta. Non sono di facile accostamento verso altre bands, sono estremamente personali e vanno vissuti come tali! La loro definizione di Modern Progressive Metal racchiude già ciò che e’ stato appena scritto. Anche l’artwork, semplicemente grande, ci fa notare una certa malinconia nello sguardo di questa donna che potrebbe rispecchiare la vita che cambia in continuazione attraverso mille dolori e fatiche. I brani andrebbero passati a setaccio tutti, ognuno dei dieci proposti brilla di luce propia! Questo lavoro aprirà sicuramente ai nostri ragazzi tante porte,più di quelle che hanno varcato finora. Avanti così!!!! 

Voto: 8,5/10

Sandro Lo Castro