Mazzarella Press Office

EMP 1

giovedì 3 novembre 2016

KUADRA - Non Avrai Altro Dio All'Infuori di Te

Autoprodotto
La casualità a volte ti dona la possibilità di conoscere gruppi ed album sino a quel momento a te sconosciuti, capaci di cambiarti l'esistenza. Non è un'affermazione eccessiva, perché questo lavoro dei Kuadra è qualcosa di davvero eccezionale da ogni punto di vista. Musicalmente ci troviamo di fronte ad un lavoro di un classico rock italiano, che si rifà alle grandi formazioni degli anni ottanta e novanta, con diverse sfumature riconducibili ad un prog rock anni settanta, che influenza la band non solo da un punto di vista strettamente stilistico, ma anche lirico. Non Avrai Altro Dio All'Infuori di Te è un lavoro a dir poco straordinario, perché oltre a calamitare l'ascoltatore verso di se con la propria musica curata in ogni minimo dettaglio, iduce anche ad una forte riflessione per via dei testi profondi ed intensi. Già con La Grande Crocefissione si ha una idea piuttosto ampia di quelli che sono i contenuti di un album che si sviluppa con La Larva, che dona spazio a frammenti di sperimentazione, che rendono i Kuadra un gruppo attuale ed appetibile. Non siamo di fronte ad un lavoro immediato, anche se il fruitore di questo sound sarà catturato senza esitazioni di sorta. Bensì Non Avrai Altro Dio All'Infuori di Te è un lavoro complesso, nei testi dal forte signidicato, nelle strutture dei brani, musicalmente strabilianti e negli arrangiamenti, che confermano il genio dei Kuadra in fase compositiva. E' questo un lavoro teatrale, come nel caso di Per un mondo minore, ipermelodico negli intermezzi di Abdul, cruento e diretto ne Il Male.

Pronunciare delle band a cui fare riferimento, sarebbe un'offesa per i Kuadra, perché sono talmente bravi, da poter lasciare nel mondo della musica un'impronta indelebile. Hanno tutte le capacità per farlo e sicuramente il tempo darà loro ragione, per la forte personalità e per un'identità ben definita, oltre al talento compositivo e musicale, che è ben palpabile in ogni nota di Non Avrai Altro Dio All'Infuori di Te. Momenti pulp echeggiano in Con Una Pistola e Questo è un morto, alernativi ed incisivi. E che dire di Godzilla è a Milano, destinato a diventare un classico indiscusso del loro repertorio. In Memoria Del nostro Futuro, è un grido di libertà, che come un fiume trova la sua foce in Mettersi in Salvo, una vera e propria poesia corredata da musica. Non Avrai Altro Dio All'Infuori di Te è un disco talmente ispirato, che consente di apprezzare l'essenza della musica. Il problema è nella realtà odierna, probabilmente impreparata a comprendere la forza interiore di un album di questa portata. Per questo i Kuadra devono andare avanti con fiducia, perché hanno la possibilità di cambiare un'intera generazione e non solo. 

Voto: 8/10

Maurizio Mazzarella