ANSA

Mazzarella Press Office

Cerca nel blog

Cadaveria VS Necrodeath

martedì 3 maggio 2016

PINO SCOTTO - Live For A Dream

Valery/Nadir
Quando si ha alle spalle una carriera importante come quella del Pino nazionale, è abbastanza facile che si presentino spunti ed occasioni per un’eventuale celebrazione. Difficile trovare, invece, un’idea che si possa distinguere dall’ovvio. Ma Pino Scotto ha talento da vendere, un repertorio infinitamente valido, tanti amici che rispondono senza esitazione ad ogni sua chiamata e poi ha un sogno… Un sogno chiamato rock, a cui ha consacrato la sua vita (da qui il titolo, quanto mai congeniale, di quest’opera). Ecco nascere, quindi, questo progetto davvero interessante, oltre che notevole nel modo in cui ne è stata estrinsecata quella che era l’idea di partenza. Un cd/ dvd registrato live in studio, dove tanti artisti di eccellente blasone (tutti amici ed estimatori di Pino, ma difficilmente riunibili in un’unica serata dal vivo…) duettano col nostro, producendosi in versioni di spessore di classici mutuati da ognuna delle sue esperienze (Vanadium, Progetto Sinergia, Fire Trails più i lavori da solista), collocati secondo la sequenza temporale della loro produzione.

Quest’ultimo escamotage non è affatto casuale, perché permette a Pino di raccontarsi tra un brano e l’altro, intervallando le immagini girate in studio con quelle in cui ci porta a visitare tutti i luoghi storici della sua vita artistica, compresi un Leoncavallo che ha lasciato posto ad una fredda agenzia di banca e la “famigerata” fabbrica, ormai malinconicamente dismessa, spesso orgogliosamente citata come simbolo di una vita in musica senza nessun compromesso con le case discografiche (per chi non lo sa, Pino vi lavorava di giorno per vivere…). Per quel che riguarda l’aspetto strettamente esecutivo siamo davvero alle stelle… Dario “Kappa” Cappanera è presente con la sua micidiale chitarra in ben cinque brani e addirittura l’intera Strana Officina ci regala una fantastica versione di We Want Live Rock’n’Roll. I Sadist su Streets Of Danger, con un Tommy Talamanca che svisa divinamente con la sua chitarra. Ma ci sono anche Olaf Thorsen, Steve Angarthal ed addirittura Stef Burns a soddisfare la nostra voglia di esibizioni pirotecniche alla sei corde. Ed ancora Fabio Lione, Roberto Tiranti, Fabio Treves.

Poi la reunion dei Ritmo Tribale che lo accompagnano in una bellissima versione di Leonka. Due i brani inediti: The Eagle Scream, scritta il giorno dopo la morte di Lemmy, e Don’t Touch The Kids che affronta l’abuso sui minori, un tema sempre sentito da Pino. Ancora valore aggiunto al progetto, come extra nel dvd, con l’intera raccolta dei videoclip girati fino ad oggi, a partire da quelli storici dei Vanadium. Live For A Dream lo consigliamo non solo ai fans di Pino Scotto ma all’intera comunità musicale, come giusto e dovuto tributo a colui che ha dimostrato che il rock si può fare bene anche nel nostro paese. Un’artista unico per talento, coerenza ed attitudine.

Voto: 10/10 

Salvatore Mazzarella