Mazzarella Press Office

EMP 1

venerdì 12 dicembre 2014

SAXON - Warriors Of The Road (The Saxon Chronicles Part II)

UDR
Un degno capitolo live di una grande band come i Saxon. Ci sono poche parole che possono essere dette su un'opera mastodontica come questa. Distribuito nei formati DVD + CD, Blu-ray + CD e digitale, il live contiene le registrazioni degli show tenuti ai festival inglesi Steelhouse 2013 e Download 2012, al tedesco Wacken Open Air 2012, nonché il Graspop Metal Meeting 2013. Inutile dire che la prova della band nei quattro show è superlativa e ci presenta una serie di musicisti in un ottimo stato di forma. La presenza folta del pubblico rende il prodotto anche più coinvolgente del solito, dando l'impressione di essere presente a quattro eventi dal sapore storico. E che dire delle scalette: che risultano complete ed adatte per quella che è la dimensione attuale del gruppo. Da un punto di vista tecnico, il prodotto è ben riuscito, perché le immagini sono state riprese in modo ottimale e quindi trovare anche un difetto lieve è opera pressoché impossibile. La cosa che piace anche dei vari show è la cornice che i Saxon hanno scelto, da un punto di vista scenico gli sfondi riportati e l'aggiunta dei violini che donano alla band l'impressione di essere quasi un'orchestra riconducano ad un'atmosfera estatica. E' giusto spendere qualche parola poi per un grande Biff Byford, maniacale nella sua prova. Tra i tre show se vogliamo andare a trovare il pelo nell'uovo, l'episodio del Wacken sembra il più riuscito, più che altro per l'importanza internazionale che ha ormai il festival, ma nel complesso si equivalgono tutti. Dello Steelhouse Festival piacciono davvero tanto le prove di Sacrifice, Conquistador, The Eagle Has Landed,  Denim & Leather e Princess Of The Night, del Download Festival invece Heavy Metal Thunder, Hammer Of The Gods, Power And The Glory e Motorcycle Man vanno sugli scudi, senza dimenticare poi il Wacken dove il trittico finale Wheels Of Steel, To Hell And Back Again e Denim And Leather è d'applausi. Opera mastodontica da avere senza se e senza ma. 

Voto: 10/10

Maurizio Mazzarella