ANSA

Mazzarella Press Office

Cerca nel blog

EMP 1

Feltrinelli 1

Promozioni su La Feltrinelli.it

giovedì 11 dicembre 2014

PLANETHARD - Now

Scarlet Records
Un disco di rara bellezza, che si ispira all'hard rock del passato, ma con un approccio moderno. E' in sintesi questo Now dei Planethard, un lavoro che riassume con cura certosina la grinta degli Skid Row, la tecnica dei Mr. Big e l'approccio dei Nickelback, con una punta di Black Label Society nel tocco delle chitarre. Lo si apprende nell'immediato con Play Harder, che all'apparenza sembra venire da Train Of Thought dei Dream Theater, ma che poi col passare dei secondi prende una piega completamente differente. Poi c'è The One, un pezzo di diretto, più rabbioso, dotato di un buon ritornello e supportato da una pregevole vena melodica. Awake invece fa leva sulle chitarre ed è nel suo appeal americano che strappa applausi lasciando a bocca aperta l'ascoltatore, Neverfailing Superstar è all'apparenza una ballata dai connotati poetici in stile Extreme destinata a decollare, per poi fare spazio a 15' Of Fame, brano moderno e ben ritmato. Now piace perché scorre in modo fluido spaziando tra Inglorious Time e Shall We Be Safe, dove le influenze alternative prendono il sopravvento rispetto alla parte più tradizionale della loro musica. Don't Say Goodbye è un altro momento di straordinaria qualità, un pezzo certamente accessibile e commerciale degno del Bon Jovi dei tempi d'oro, ispirato al miglior rock americano degli anni novanta o a pezzi che hanno fatto il giro del pianteta. Non c'è un secondo di stop, Now piace in tutte le salse, dal primo all'ultimo minuto ed ogni brano ha una storia, un motivo valido per essere ascoltato, amato e apprezzato. Emozione e tecnica si fondono tra She's All Over, Fight It Out e Underworld, sino a giungere alla conclusiva Now, la title-track, la classica ciliegina sulla torta, dove i Planethard confermano il loro talento tecnico e compositivo. Un disco da premio Oscar, una piacevole realtà. 

Voto: 8,5/10

Maurizio Mazzarella