ANSA

Mazzarella Press Office

Cerca nel blog

EMP 1

Feltrinelli 1

Promozioni su La Feltrinelli.it

mercoledì 2 luglio 2014

VADER - Tibi et Igni

Nuclear Blast
Sono passati tre anni Welcome to the Morbid Reich, il disco che dopo lo splendido Necropolis aveva in un certo senso consacrato definitivamente i Vader. Da lì c'era la necessità di doversi confermare e tentare anche di superarsi. Ecco quindi che Tibi et Igni è giunto proprio in modo opportuno, dimostrano come i Vader siano in questo momento al massimo della forma tecnica e creativa. Tibi et Igni vedi i Vader correre più forti, pigiare sull'acceleratore, battere con potenza sulle pelli, senza mai tralasciare l'aspetto tecnico, che emerge grazie a chitarre capaci di essere versatili, ma anche crude al momento opportuno. E' un mix di Slayer e Kreator quello che ci propongono i Vader, che è nella loro sfumature death che riescono ad imprimere la loro notevole personalità.  La produzione è moderna ed attuale, aspetto che porta l'album ad essere di un livello ben oltre la media della normalità. La cosa che però pone Tibi et Igni al di sopra di ogni aspettativa, è lo spessore di brani come Go to Hell, The Eye of the Abyss e The Light Reaper, tutti capaci di reggere il confronto con un qualsiasi classico del settore e della stessa band. Anche i pezzi più rapidi come Where Angels Weep e Abandon All Hope, risultano incisivi e possenti. Un album di blasone, che conferma come il combo polacco sia una delle più grande band di metal estremo del pianeta. 

Voto: 8,5/10

Maurizio Mazzarella