Mazzarella Press Office

EMP 1

sabato 7 giugno 2014

PRO-PAIN - The Final Revolution

Steamhammer
I Pro-Pain sono il classico gruppo che fa del mestiere il proprio punto di forza. E’ una scelta di vita artistica, lungi da noi giudicare se opportunistica o no, che non ti farà acquisire schiere di nuovi fan ma, sicuramente, difficilmente ti farà perdere per strada i fedelissimi alla “linea”. La cosa non è affatto disprezzabile quando devi scucire i soldi per un cd, specie in un periodo di crisi come questo, per poi goderne in piena soddisfazione l’ascolto. Ed allora dritti al bersaglio con mezz’ora di puro hardcore newyorkese, terribile, arcigno, senza nessun compromesso e scevro dal leggero ammorbidimento delle ultime fatiche. Gary Meskil e soci evidentemente hanno pensato al macello che dovranno pur combinare dal vivo ed al fatto che è meglio tenersi ben stretti i loro seguaci anziché indirizzarsi inutilmente verso un mercato più ampio. La cosa che fa piacere a noi che apprezziamo il lato più metal della situazione è la presenza di tanti gustosi assoli di chitarra in stile thrash, cosi com’era negli indimenticabili anni ’80, pur mantenendo una produzione dal taglio e dall’impatto del tutto moderni.

Voto: 7,5/10

Salvatore Mazzarella