ANSA

Mazzarella Press Office

Cerca nel blog

EMP 1

Feltrinelli 1

Promozioni su La Feltrinelli.it

mercoledì 14 maggio 2014

RUSTLESS - Guardian Angel

Buil2Kill Records
Giunti ormai al terzo album, non ci piace affatto considerare i Rustless un progetto degli ex-Vanadium ma, al contrario, una band che chiaramente affonda le sue radici in un passato comunque glorioso ben noto a chi segue la scena rock nazionale, che magari ne prende qualche mossa e che magari ne sfrutta il blasone perché bisogna pur suonare live il più possibile, ma che anche ha assunto un modus operandi del tutto personale. La volontà di apportare qualche novità al sound fino allora prodotto, Steve Tessarin, Ruggero Zanolini e Lio Mascheroni l’avevano già manifestata nel primo album Start From The Past, con l’introduzione di altri strumenti, brani inediti e rilettura dei classici rimontati su intelaiature sonore diverse dal solito. Dopo il pur buono Silent Scream, il loro secondo album, questo nuovo Guardian Angel mostra tutti i pregi di un lavoro che solo musicisti di gran mestiere ed estremamente versatili, sempre rimanendo nel loro ambito sia chiaro, possono produrre. La grinta e la voglia di rock duro non mancano mai, anzi vengono sfruttate in modo ottimale e si vanno ad integrare ad una vena compositiva più dinamica, a tratti progressiva ma sempre di piacevole fruibilità grazie a velleità aor sapientemente dosate.
Sarà inoltre per la poliedricità del vocalist Roberto Zari, che sa graffiare ma anche essere profondo, sarà per la presenza di female vocalis ai cori, sarà per la presenza di Katija Di Giulio al violino su molte delle tracce che compongono l’album, che Guardian Angel riesce nello scopo di marcare definitivamente l’identità dei Rustless. Poi è chiaro che nell’insieme spiccano brani come la grintosa opener A New Beginning, davvero bella e con refrain micidiale nel suo cambio marcia, oppure l’espressiva Coming Home. Infine, per gli amanti del virtuosismo strumentale è chiaro che la prestazione di Steve Tessarin è da manuale della chitarra hard rock, sempre calibrata all’insieme ma incisiva quando serve… Disco fortemente consigliato!!!    

Voto: 8,5/10

Salvatore Mazzarella