ANSA

Mazzarella Press Office

Cerca nel blog

EMP 1

Nuovo catalogo Estate - EMP

sabato 12 aprile 2014

MANOWAR - Kings of Metal MMXIV

Magic Circle Music
Che Kings Of Metal sia un disco straordinario non vige alcun dubbio. Che Kings Of Metal sia un disco che abbia fatto la storia, è una certezza assoluta. Operazione del genere però, sono incomprensibile, salvo nei casi in cui le registrazioni originali siano state smarrite, oppure siano di bassa qualità. Non è quindi il caso di Kings Of Metal e non è il caso dei Manowar. A venticinque anni dall'uscita originale, riproporre l'album con una registrazione nuova effettuata dalla band attuale, resta un'operazione dubbia che lascia spazio ad una sola considerazione, ovvero che la scelta di pubblicare Kings of Metal MMXIV è solo per scopi e fini commerciali, dovuti allo scopo di togliere ancora un po' di soldi dalle tasche dei fans. Un segnale non positivo per i Manowar, che confermano la netta carenza di idee e di creatività. Da un punto di vista tecnico è innegabile che Kings of Metal MMXIV sia estremamente perfetto e che goda di un suono moderno e iper pulito, ma l'impeccabilità della forma, non coincide con la sostanza. Kings of Metal MMXIV perde di emozioni, perde di spontaneità. Ed anche se la prestazione di ogni membro della band è notevole, non trasmette l'essenza delle registrazioni originali che resteranno immortali. Senza il tocco di Ross the Boss e la grinta di Scott Columbus, senza nulla togliere a Karl Logan e Donnie Hamzik, le canzoni di Kings of Metal non sono certamente le medesimi. Resta quindi solo un prodotto destinato agli estimatori più incalliti di una band che con operazioni del genere, continua solo a perdere consensi. Da segnalare anche la presenza di un cd bonus con alcune versioni dei brani completamente strumentali. 

Voto: 6/10

Maurizio Mazzarella