Mazzarella Press Office

EMP 1

Nuclear Blast 1

Nuclear Blast 4

Athlantis

venerdì 28 marzo 2014

SEVENTH KEY - I Will Survive

Frontiers
Quello dei Seventh Key è un gradito ritorno. A distanza di ben nove anni da The Raging Fire ecco giungere questo pregevole I Will Survive, il terzo del sodalizio tra Mike Slamer dei City Boy e Streets assieme a Billy Greer degli stessi Streets e dei Kansas. Stilisticamente I Will Survive si colloca al centro del prog rock, fondendo sonorità prettamente anni settanta, riconducibili ai Kansas, con un approccio molto più moderno, che sembra essere stato clonato da Dream Theater e Transatlantic. In particolare il suono delle tastiere sembra quello che più fa la differenza, predominando per tutta la durata del disco ed emergendo in pezzi come la title-track ad esempio. Il disco è dinamo e versatile, di conseguenza spazia verso sonorità anche più rock e aggressive, vedi il caso di Lay In On The Live, dove viene fuori il lato melodico di un gruppo ispirato, ma mai melenso. Se I See You There nasconde qualche suono più moderno, si viaggia sempre su sonorità variegate, capaci di lasciarsi apprezzare grazie a quell'approccio hard rock che avvicina in modo netto i Seventh Key ai Kansans. Tutto funziona alla perfezione e tra i vari componenti c'è una pregevole sintonia. La produzione è ottima e nonostante non ci sia spazio per modernismi a conti fatti inutili, I Will Survive coinvolge ed entusiasma, non risultando mai prevedibile e scontato. Un ottimo disco.

Voto: 7,5/10

Maurizio Mazzarella