ANSA

Mazzarella Press Office

Cerca nel blog

Cadaveria VS Necrodeath

giovedì 27 marzo 2014

KOZA NOZTRA - Cronaca Nera Pt.2

Autoprodotto
Ormai l’umanità è alla fine, forse è già caduta nel baratro e ci stanno buttando la terra sopra. Nel frattempo c’è chi ha già scritto la colonna sonora ed i versi di quest’apocalisse, non visionaria come quella biblica o come quella rappresentata ne Il Settimo Sigillo di Bergman ma maledettamente reale, tangibile quotidianamente, tanto che i versi di cui parlavamo sono versi di cronaca, Cronaca Nera appunto!!! Per la precisione questa è la seconda parte di quello che è il terzo lavoro dei Koza Noztra, diviso in due per essere propinato al pubblico con l’effetto di un rasoio bilama. La prima ti tira sull’attenti, la seconda ti da la mazzata definitiva e ti spezza le gambe, ti uccide, d’altro canto è inevitabile… E’ proprio questo il concept su cui Cronaca Nera è incentrato: l’inevitabilità del delitto. Sconvolgente è la normalità con cui la band ci spara le sue verità e sempre geniale  è il suo stratagemma musicale fatto di brani montati su una struttura rigorosamente heavy metal, i cui testi vengono declamati dall’Onorevole che puntualmente parte con i tipici refrain aizza-popolo. Una formula estremamente originale, che permette a questo gruppo di distinguersi notevolmente dalla massa (…e questo lo abbiam sempre sostenuto!!!) e che valorizza l’utilizzo della nostra madrelingua. Un solido giro di basso, un riff a la Saxon e parte l’opener Gente Armata, un up-tempo da headbanging graziato da un bell’assolo di chitarra del sempre bravo Recupero Crediti. Sempre allucinato l’Onorevole ci racconta Perizia Psichiatrica, un bel brano che vede entrambe le chitarre salire in cattedra, con partiture metalliche da manuale. L’anthemica Malasanità anticipa l’ottimo e devastante strumentale Diretta Stupro, con in sottofondo un’amplesso ed estratti a tema da telegiornali vari. L’atroce realtà di un rapporto di coppia degradato si narra in Trans Europa Express prima di Post Scriptum: Segreti, un tappeto musicale atmosferico dove viene enunciata una sconvolgente verità che è alla base di quanto pronunciato sino ad ora e che vi lasciamo scoprire... Di questi tempi non è da trascurare che il disco viene venduto ad un prezzo davvero simbolico (ancor più conveniente l’acquisto di entrambe le parti…), per cui non esitate a fiondarvi su www.kozanoztra.net, non ve ne pentirete!!!  

Voto: 9/10

Salvatore Mazzarella