ANSA

Mazzarella Press Office

Cerca nel blog

EMP 1

Feltrinelli 1

Promozioni su La Feltrinelli.it

venerdì 17 gennaio 2014

BOSTON - Life, Love & Hope

Frontiers
Dopo la morte di Brad Delp il futuro dei Bostor era incerto. Tom Scholz però non si è arreso e reclutato dietro al microfono Tommy DeCarlo con Michael Sweet alla chitarra, è riuscito a non far crollare la baracca. Ad undici anni da Corporate America, arriva quindi Life, Love & Hope, un album discreto, elegante e raffinato, che riporta i Boston agli antichi fasti, pur non risultando esaltante fino all'eccesso. Se infatti la qualità rende questo album sublime, i conenuti non si discostato da ciò che i Boston hanno fatto nel corso della carriera. E' quindi nella prevedibilità il difetto di Life, Love & Hope, un lavoro a volte ispirato, altre volte freddo, altre volte melodico fino all'eccesso, in altre più tendente al prog che al rock. Tecnicamente Life, Love & Hope è un disco valido, anche se è nella freddezza e nella poca innovazione che è possible trovare i difetti di  un lavoro che all'apparenza potrebbe risultare perfetto. E' invece nella poca grinta il difetto, nel poco mordente. Come il maratoneta che arriva tardi al traguardo quasi camminando, nonostante una prestazione da primato. Tutto è be studiato, dalle voci alla chitarra, dalle tastiere alla sezione ritmica. Life, Love & Hope è un lavoro bel prodotto, che si lascia ascoltare e che non delude, perché dai Bostono era un disco come questo che ogni fan poteva attendersi. 

Voto: 7/10

Maurizio Mazzarella