ANSA

Mazzarella Press Office

Cerca nel blog

EMP 1

sabato 19 ottobre 2013

HATESPHERE - Murderlust

Massacre Records
Murderlust è un disco potente e diretto, nonché estremamente coerente. E' questa la strada che perseguono gli Hastesphere, quello di non mutare nulla di quanto già creato in passato, cercando di evolverlo senza snaturarlo. Ne viene fuori un lavoro possente, crudo e violento per certi versi, supportato da una conduzione tecnica notevole, se pur non eccessivamente virtuoso. C'è rabbia in Murderlust, una caratteristica che ha sempre contraddistinto i lavori del combo danese, che però questa volte metta alla luce anche un tocco di frustrazione che si riflette positivamente nei contenuti del disco. C'è una cura minuziosa e disinvolta degli arrangiamenti, oltre che una pregevole sintonia tra la sezione ritmica e le chitarre, con la prima nettamente dominante, grazie ad una batteria maestosa. Murderlust è un martello pneumatico, un rullo compressore inarrestabile, un vortice di musica avvolgente, che finisce per coinvolgere con un ritmo incessante. Tra death, thrash e groove, Murderlust non lascia spazio a sfumature differenti da un contesto martellante, che non conosce la melodia e probabilmente anche la fantasia, visto che l'asse portante musicale non è mai indotto a variazioni. Ottima la produzione, tradizionale e pulita. Non è un disco innovativo ed è anche vero che Murderlust è simile a The Great Bludgeoning uscito appena due anni fa ed a tanti altri lavori che lo hanno preceduto, ma è un buon disco targato Hatesphere e questa è la cosa che più conta.

Voto: 7/10

Maurizio Mazzarella