ANSA

Mazzarella Press Office

Cerca nel blog

EMP 1

Feltrinelli 1

Promozioni su La Feltrinelli.it

domenica 13 ottobre 2013

DEATH MECHANISM - Twenty-First Century

Scarlet Records
Un disco pregevole, fatto con competenza e spessore artistico. I Death Mechanism guardano al passato, senza dimenticarsi di badare al futuro, puntando su una sorta di aggressività di sorta, irrobustita dalla grinta e dal carisma di una band che ha fame e che nel proprio organico annovera elementi affermati e di qualità. I Death Mechanism sono formati da Mano e Pozza dei Bulldozer e da Pedro dei Sight, per una formazione che ha chiari intenti bellici musicali. Twenty-First Century è il terzo lavoro dei Death Mechanism e giunge a distanza di tre anni dal precedente Mass Slavery. Da un punto di vista stilistico, spazia tra il thrash di chiama matrice teutonica, il death ed il black, con qualche sfumatura di Venom e Necrodeath, in una sorta di mix tra Sadus, Sodom, Destruction, Tankard, Impaled Nazarene, Coroner, Slayer e Kreator. Tecnicamente Twenty-First Century si presenta come un lavoro valido, sia da un punto di vista tecnico che compositivo, che se pur prevedibile in certi frangenti, piace per via della cura maniacale degli arrangiamenti che esalta e non poco l'aspetto strumentale della musica dei Death Mechanis, che vede un ottima sintonia tra le parti di chitarra e la sezione ritmica. In tutto questo, l'album giova di una produzione molto moderna ed attuale, che consente ai singoli brani di rendere al massimo. Disco pregevole indicato per i fan del settore.

Voto: 7,5/10

Maurizio Mazzarella