Mazzarella Press Office

EMP 1

giovedì 26 settembre 2013

ASHES OF ARES - Ashes of Ares

Nuclear Blast
Tra ex membri di Iced Earth e Nevermore, non poteva che nascere un progetto che musicalmente riuscisse a riassumere uno stile molto vicino a quelle che sono le band che hanno forgiato in modo marcato il loro percorso artistico e musicale. Questo nuovo Ashes Of Ares era un progetto molto atteso vista l'entità dei musicisti presenti. Parliamo infatti di Matt Barlow, ex voce storica degli Iced Earth, di Freddie Vidales, anch'egli ex membro del gruppo di Jon Schaffer e Van Williams, membro seminale dei Nevermore. In sintesi Ashes of Ares è praticamente una costola degli Iced Earth ed è molto vicino ai dischi storici che hanno visto lo stesso Barlow come protagonista. Le chitarre sono più marcate e moderne ed in questo è determinante il contributo di Van Williams, che tutto sommato adotta uno stile differente rispetto a quanto fatto nei Nevermore, risultando più diretto ed incisivo, come nei primi dischi della sua ex band. Barlow è invece rimasto identico ed è semplice confondere gli Ashes of Ares con gli Iced Earth. Che piaccia o no, il paragone è naturale ed è una naturale conseguenza dai contenuti che sono stati realizzati in questo lavoro, che gode di una produzione straordinaria, un suono molto moderno e che allo stesso tempo si ispira a dai contenuti tradizionali. E' il caso di On Warrior's Wings, splendida ballata possente ed intensa, dai connotati sabbatiani. Ma si viaggia anche verso territori molto Candlemass, che denotano anche una varietà di suoni molto coerente. Ashes of Ares è un buon disco, che non ci presente nulla di innovativo, ma è il classico scontato per certi versi, composto con l'intento di non sbagliare. A volte è meglio rischiare, ma per gli Ashes of Ares non era ancora il momento opportuno.

Voto: 8/10

Maurizio Mazzarella