Mazzarella Press Office

EMP 1

Nuclear Blast 1

Nuclear Blast 4

Athlantis

sabato 8 giugno 2013

FABIO LIONE - Intervista all'Artista


Allora Fabio, riavvolgiamo il nastro della tua vita e partiamo dall'inizio. Come hai scoperto le tue qualità canore? E come è iniziata la tua carriera?

-A dire il vero nn ero un grande appassionato di musica da adolescente,conoscevo giusto gli Europe e poco altro..ricordo che alle superiori un mio amico mi senti' cantare appunto una canzone di loro..credo "the final countdown"e mi disse che avevo una bella voce secondo lui..insomma lui suonava il pianoforte da 11 anni e insieme cercammo di far qualcosa..avevamo anche un amico che aveva iniziato a suonare la chitarra..e provammo a fare una specie di band..ma la vera svolta l'ho avuta quando sono andato a vedere il mio primo show "metal"il Mosters of Rock del '90 con Whitesnake,Aerosmith,Poison,Vixen etc..rimasi letteralmente incantato da tutto quello che c'era attorno a me..le persone,il palco le bands etc..e tornato  a casa decisi che quello era cio' che volevo fare..iniziai quindi a comprare dischi su dischi,giornali rock e interessarmi a tutto quello che gravitava attorno alla musica..

Come sei arrivato nei Labyrinth e cosa ricordi di quel periodo?

-In effetti avevo gia' registrato il primo demotape con gli Athena nel '92..ma mi separai dalla band e venni contattato telefonicamente per fare delle prove con questa band(che all'epoca aveva "sede"a Lucca e si chiamava "Vision"..nn avevamo ancora dato alla band il nome Labyrinth..)da subito ci trovammo bene e ricordo che la band ha fatto tantissime cose..tante prove,tanti progetti,idee,sudore e divertimento..sono stato con loro 3 anni e mezzo durante i quali abbiamo fatto molti concerti..ed ovviamente abbiamo registrato il primo vero cd "No Limits",preceduto dal mini cd "A Piece of Time".Scrissi quasi tutti i testi del cd e..come al solito mi occupai di scrivere tutte le linee vocali del disco..oltre a cantarlo..posso dire che per noi si realizzo' un sogno ed il riscontro della critica e delle persone fu' notevole..senza dimenticare che fu il primo cd metal italiano a superare le 10mila copie vendute all'epoca!!! 

Degli Athena invece cosa ci dici?

-Ci conoscevamo perche' abitavamo nella stessa citta',la band e' sempre stata preparatissima e "diversa"dalle altre bands italiane..piu' personale e ricercata a livello di songwriting..con soluzioni armoniche e passaggi spesso ricollegabili al progressive..dopo la parentesi demotape del '92..passo' molto tempo..ma ci ritrovammo assieme nel 97/98..e ricordo che ogni week-end tornavo a casa dal servizio militare per far le prove con loro il sabato..e scrivere quello che poi e' stato "A New Religion?"del '98..un album ovunque accolto benissimo..e sicuramente a mio avviso uno dei migliori prodotti metal-progressive dell'epoca..anche in questo caso mi occupai delle liriche e delle linee vocali..e devo dire che ognuno nella band svolse un lavoro eccelso..in poco tempo a  disposizione per le registrazioni..ma evidentemente l'anno di prove e concerti aveva rodato a dovere la band!!!Forse nn tutti sanno che da tempo..assieme al tastierista e chitarrista stiamo nuovamente scrivendo materiale..per un futuro..lavoro assieme..chissa'...

All'anagrafe ti chiami Fabio Tordiglione se non erro. Come nome d'arte adotti Fabio Lione, ma prima ancora eri Joe Terry. Ci parli dell'evoluzione del tuo nome artistico?

-semplice,all'epoca nei Lab. ognuno adottava un nome di fantasia e cosi' scelsi Joe Terry(preso da quel Fatal Fury/Garou densetsu dell'epoca Neo Geo games..in pratica ho unito i nomi di due dei personaggi principali..Terry Bogard che mi somigliava  e Joe Agashi che somigliava a mio fratello!),il nome Fabio Lione sarebbe stato una ovvia  scelta successivamente..per motivi di praticita'..suonava meglio,era piu' memorizzabile etc..rispetto al mio completo cognome..parlandone assieme a  Limb Schnoor..primo manager della band Rhapsody.. assieme abbiamo avuto l'idea di "semplificare"il mio nome in lione.. 

Dopo i Labyrinth ecco il tuo approdo ai Rhapsody, poi Rhapsody Of Fire. Come è avvenuto il primo a approccio con loro?

-Ricevetti una chiamata al telefono da tale Limb Schnoor,primo "manager"di Rhapsody..e vecchia conoscenza nell'ambiente metal..in quanto coinvolto con i primi Helloween,Angra,Heaven's Gate etc..Mi proponeva di andare in Germania  a registrare per una band italiana che lui gestiva e sponsorizzava i Rhapsody appunto!!!Non cooscendoli gli chiesi del materiale da ascoltare e ricordo che le due muicassette che mi invio' mi lasciarono colpito e mi convinsero a recarmi in Germany..(cosa nn semplice per me all'epoca essendo "impelagato"con servizio militare..)Beh,c'e' da die che io Alex  e Luca abbiamo dei bei caratterini e particolari personalita'..quindi il primo incontro e' stato un po'..particolare..ma il risultato in studio da subito e stato fenomenale e ognuno di noi capiva che stavamo facendo qualcosa che avrebbe dato una bella scossa al settore!!!

Un ruolo importante però lo rivestono anche i Vision Divine. Come hai vissuto quel periodo lontano dalla "visione divina" per colpe non tue?

-Beh..nn potevo far molto..avendo un contratto manageriale che mi impediva di prender parte appunto alla "visione divina"he,he..difatti il vecchio manager americano dei Rhapsody mi disse che nn ci sarebbero stati problemi per i miei progetti paralleli e specialmente con Vision..ma la realta' era ben diversa..ricordo ancora la chiamata al cellulare dietro il palco del Jammin' festival nel 2003.. con i Vision che dovevano aprire ai Maiden..e questo' americano che mi chiamava perche' nn voleva assolutamente che io cantassi su quel palco!!!insomma io avrei dovuto dire ai ragazzi.."scusate nn possiamo suonare di fronte a 50mila persone con i maiden..perche' il mio attuale manager nn vuole ragazzi!!!"pazzesco..In pratica se io avessi fatto firmare tutti loro per lui..well..in quel caso avrei potuto continuare a cantare con i Vision..ma sapevo benissimo che la cosa sarebbe stata negativa per la band.. avevamo lavorato al terzo cd per piu' di un anno..io,Olaf e Oleg e a livello compositivo il cd era quasi ultimato..nn volevo "fermare"la band per due/tre anni..come voleva fare il mio vecchio manager..dando la precedenza alle uscite Rhapsodyane..e quindi dissi ai ragazzi di trovare un bravo cantante e finire con lui..di registrare il nuovo cd..e di "aggiornarsi" una volta che il mio schifo di contratto fosse scaduto..Sono felice di sapere e aver visto la band fare delle belle cose nel frattempo..e che i ragazzi abbiano ricevuto molte soddisfazioni..con buoni albums e concerti..

Veniamo alla tua parentesi nei Kamelot. Di la verità, un po' hai sperato di entrare nella band?

 -Ma si..il fatto e' che ci siamo trovati talmente bene dal punto di vista live..che entrambe le parti..hanno avuto un po' di "amaro in bocca"al momento di andare avanti con il nuovo cd..siamo stati assieme un anno e i ragazzi dei Kamelot mi hanno confessato di nn essersi mai trovati cosi' bene con un cantante in tour!!!Stessa cosa anche la loro crew etc..tanto che avevamo anche pensato di creare una band parallela ai Kamelot..con Youngblood..Ma ovviamente avevano bisogno di qualcuno che fosse meno conosciuto,meno impegnato,piu' "plasmabile"da un punto di vista di look,scelte etc..insomma..un cantante possibilmente esclusivo per la band Kamelot..ovviamente nel mio caso la cosa cominciava ad essere un po' troppo comlessa..e un Tommy poteva essere la soluzione migliore.Con lui abbiamo tra le altre cose condiviso il tour europeo del 2011 quindi ci conosciamo bene..ed e' un bravissimo ragazzo oltre che essere un ottimo cantante..

Come si differenzia il tuo approccio nel modo di cantare tra Rhapsody Of Fire e Vision Divine?

-Well..cerco sempre di mettermi al servizio della musica..ed essendo diverso il sound di base ovviamente anche il mio modo di cantare deve esserlo..principalmente nei Rhapsody of Fire abbiamo una vena "epica"maggiore e una varieta' stilistica alle volte spiazzante,con uso della voce pulita,sporca,operistica etc..il tutto con una certa espressivita' ed emotivita'..che spesso manca a molte altre bands..nei Vision solitamente sono io a creare tutte le linee vocali in base alle mie idee e alla musica che mi viene proposta..il risultato spesso strizza un po' piu' l'occhio al progressive o ad un metal piu' moderno..la mia piu' grande soddisfazione e' appunto ascoltare il nostro ultimo lavoro"Destination set to Nowhere"dove la band ha fatto un gran lavoro e la varieta' stilistica anche dal punto di vista vocale del cd e' notevole..probabilmente il cd che stavo aspettando dai tempi che lasciai la "Visione"..

Quanto è importante il tuo contributo nei progetti dove canti non sono da un punto di vista canoro, ma in particolare da una dimensione compositiva?

 -Mmm..solitamente in tutte le bands di cui ho fatto parte negli anni..ho sempre scritto tutte le linee vocali che facevano parte dei cd..nel caso degli Athena di "a new religion?"oltre alle linee vocali e melodie del cd scrissi i testi con i ragazzi.. Stessa cosa per i Labyrinth di "No Limits"..oppure nel nuovo e prossimo cd degli Hollow Haze..e pure nei vari cd dei Vision Divine mi sono sempre occupato di tutte melodie e linee vocali..per quanto riguarda Rhapsody..spesso e volentieri alex e luca componevano la quasi totalita' delle songs..lasciando a me qualche strova da fare o abbellimenti..se tralasciamo le poche canzoni che ho scritto tipo "il canto del vento" "sea of fate"etc... 

In ogni progetto dove presenzi, non sei solo un semplice cantante che passa per caso, ma hai un ruolo determinante nella composizione delle liriche. Non pensi che questo particolare fondamentale passi troppo spesso in secondo piano?

 -Probabilmente si,voglio dire sentir parlar bene o male di se stessi come cantante e' ovvio..ma alle volte si trascura forse il fatto che ho sempre cercato nn solo di "prestare"la mia voce a bands..ma di crearle,farle crescere,scrivere songs,ritornelli,idee,testi etc..etc..insomma ben piu' del semplice cantante che,come dici tu,passa di li' per caso e ci mette la voce..quindi questa domanda nn puo' che farmi molto piacere..e' strano vedere che soprattutto in Italia ci si "dimentica"spesso di questo particolare..che spesso mi differenzia da molti miei colleghi nel settore..mentre fuori mi parlano,scrivono,contattano e considerano sempre nn solo a livello di cantante ma anche di musicista/compositore/scrittore.. 

Hai avuto la fortuna in carriera di lavorare con due grandi chitarristi come Turilli e Thorsen. Come si è differenziato nel corso degli anni il tuo approccio artistico con loro? E che differenze trovi tecnicamente tra questi due "mostri" dello strumento?

 -Luca e' una persona particolare e un artista eccezzionale..pieno di idee,estro,esperienza e un ottimo compositore..diciamo che lui scrive e pensa in maniera maniacalmente quasi perfetta e per cosi' dire un po' "matematica"..difficilmente gli sfugge qualcosa..e tu nn puoi far altro che dare anima a cio' che lui ha scritto..anche se ci siamo separati..so che lui restera' sempre una delle figure che piu' mi hanno colpito nel corso degli anni..e credo che probabilmente la stessa cosa posa dirla lui..insomma il nostro e' sempre stato una specie di amore/odio perenne ed ognuno dei due continuamente riceveva nuovi imput dall'altro..tecnicamente e' molto preparato e il suo stile e molto riconoscibile..ma spenderei anche parole sul fatto che oltre ad essere un chitarrista formidabile..e' pure un ottimo pianista..compositore,scrittore etc..isnomma un artista!!!Questo mi e' sempre piaciuto di Luca.. per quanto riguarda Olaf..well..che dire..un chitarrista preparatissimo..ci conosciamo da una vita e possiamo dire che abbiamo iniziato assime..quindi c'e' un rapporto particolare ed ognuno dei due sa' come l'altro suonera' o cantera' su una propria idea.. A livello compositivo Olaf e' piu' naturale e istintivo di Luca..ha un'idea e la sviluppa lasciando anche spazio ad eventuali nuove modifiche,idee,variazioni..un musicista completo che ha ottenuto buoni risultati con tutte le persone con cui ha collaborato..personalmente assieme abbiamo sempre scritto o fatto ottime cose..ed ho apprezzato molto il modo in cui ha perfezionato il suo modo di scrivere anche i testi..delle varie canzoni..e posso dire ancora una volta di essere molto soddisfatto del nostro ultimo lavoro assieme"Destination set to Nowhere"!!!

Domanda scontata forse, ma quale dei tuoi dischi ritieni il migliore in assoluto?

-Domanda molto molto difficile..nn saprei davvero cosa rispondere.. per Rhapsody of Fire la scelta e' molto dura..il primo restera' per sempre "magico",symphony storico..symphony 2 spettacolare.. e the frozen tears of angels probabilmente il mio preferito per un taglio piu' moderno e canzoni formidabili!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! per i Vision.."Destination.. "sicuramente..,per canzoni,produzione,testi,idee e freschezza del sound.. ma anche il primissimo Vision Divine restera' per sempre inattaccabile..un gran cd per l'epoca.. 

Ultimamente presenzi in diversi progetti, puoi parlarcene?

-In realta' quando una band o un progetto mi contatta,specialmente se gia' conosco le persone..cerco di dare il mio apporto alla cosa..e magari essere utile per farla crescere e dare nuove idee o input.Mi e' stato proposto di collaborare su un brano per una band dal sito Incontrirock per esempio..o alcune band piu' o meno amiche..con cui ho condiviso un tour o esperienze varie.. indubbiamente la mia nuova band Hollow Haze col nuovo cd in uscita per Scarlet a breve..rappresenta la piu' importante tra i nuovi progetti..abbiamo realizzato un gran bel cd e i ragazzi sono molto contenti..con Sascha Paeth a darci una mano nel mix,sono molto curioso di vedere come le persone giudicheranno il cd della band..Per il resto..come gia' detto cerco di far crescere realta',bands,progetti etc..come ho sempre fatto sin dall'inizio..cercando di far crescere la "scena italiana"e la credibilita' di un genere di musica.. 

Come Rhapsody Of Fire siete ripartiti da un live. Perché non puntare subito su un disco in studio?

-Semplicemente perche' era nell'aria da tempo..avevamo materiale..ed avevamo concluso un lungo tour mondiale..quindi aveva senso..a dire il vero,se proprio la dovessi dire tutta io nn ne sapevo molto..(mi trovavo in crociera con gli Angra..al Tons of metal..e li' incontrando in nostro sound man ho appreso che la band stava mixando il live-cd!!!)insomma avevano deciso canzoni etc..e visto che io nn c'ero..magari si erano dimenticati di dirmelo.. difatti erano gia' in fase di mixaggio del lavoro..pensa te!!!piu' live di cosi' nn potrebbe essere..neppure lo sapevo che lo stavamo facendo!!!he,he.. Comunque un ottimo live,puro e reale..ben confezionato e che mostra una band in forma e che ha molto da dire.. e questo lo si vedra' col nuovo lavoro in studio..che sono sicuro sorprendera' molte persone!!!

Ci parli della tua esperienza con i Tre Tenori? Non pensi sia il caso di fare un disco con Tiranti e Morby? Come ti trovi con loro?

 -Beh..ovviamente l'esperienza e' stata mitica!!!Conosco bene Morby e Roberto e nn ho mai avuto dubbi sul fatto che dovevamo fare qualcosa assieme prima o poi.. i tre cantanti italiani che a mio avviso piu' hanno "dato" alla scena italiana..e vederci come una sorta di " i tre tenori metal"e' una cosa unica e che piace molto a coloro che hanno visto i nostri shows.. ecco perche' Italy's Got Voices ha preso piede..rappresenta un' occasione unica per vedere assieme tre cantanti che hanno fatto sicuramente la storia del metal made in Italy,ascoltare i cavalli di battaglia delle loro rispettive bands,sentirli duettare su cover famose e via dicendo..  a dire il vero con Olaf stavamo gia' parlando di scrivere qualcosa..e di mettere in piedi un simile progetto anche da un punto di vista discografico..vedremo come si sviluppera' la cosa..e che interesse suscitera' nell'ambiente..

Ora hai l'occasione di toglierti qualche sassolino dalla scarpa..... fai pure e manda un saluto ai lettori di Giornale Metal.....

 -Ne avrei troppi probabilmente..quindi passo stavolta..quindi saluto tutti i lettori di Giornale Metal!!! 

Maurizio Mazzarella