Mazzarella Press Office

EMP 1

lunedì 20 maggio 2013

TRAIL OF TEARS - Oscillation

Massacre Records

Direi che ci siamo. Dopo tanti tentativi, finalmente i Trail of Tears hanno trovato un vestito che gli calza a pennello, componendo nel complesso un lavoro valido ed ambizioso, oltre che innovativo nel suono. In oltre quindici anni di carriera, ecco quindi arrivare il loro settimo disco, che si dimostra anche il più completo e capace di inquadrare la loro identità, senza dover pagare per forza di cose dazio ad altri gruppi. Il loro è ormai un gotico di matrice sinfonico, che nonostante qualche sfumatura black, ormai riversa la propria attitudine ad un sound attuale, dai connotati a spazzi commerciali. In mezzo ci sono molti suoni moderni e sintetici, campionamenti computerizzati, che però non invadono l'essenza della matrice metal. Diciamo che il combo scandinavo è riuscito dove in tanti gruppi dello stesso settore hanno fatto cilecca. Gruppi blasonati, che hanno cercato di rinnovarsi e rinnovare il genere, per poi tornare dopo molti anni sui propri passi. I Trail Of Tears hanno invece agito con astuzia, rinnovandosi senza rinnegarsi, senza però frenare le proprie ambizioni. Ed è questa la mossa vincente, che però non li porta ad aver raggiunto la vetta definitiva, anche se ci siamo quasi. Ottima la produzione, determinante nella buona riuscita di Oscillation. 

Voto: 7/10

Maurizio Mazzarella