Mazzarella Press Office

EMP 1

domenica 12 maggio 2013

SPOCK'S BEARD - Brief Nocturnes and Dreamless Sleep

InsideOut Music

Lo spessore artistico e la validità di un gruppo come gli Spock's Beard è ampiamente nota in tutto il mondo. Le dipartite poi da due membri storici come Neal Morse e Nick D'Virgilio, sono stati due colpi all'addome non indifferenti, dai quali riprendersi è a dir poco impossibile. Tuttavia, la band ha provato a rialzarsi, riuscendoci in parte. Brief Nocturnes and Dreamless Sleep è un buon disco, l'undicesimo in carriera, che nel complesso non aggiunge molto di più di quanto giù fatto in passato. I nuovi membri sono eccelsi, ma è da un punto di vista compositivo che la band delude. Perché? Semplice, non c'è freschezza, non c'è inventiva e tutto sembra standard e prevedibile. Un aspetto molto grave in un disco di rock progressivo. Anzi, più che alla tecnica ed alla complessità, la band strizza l'occhio all'orecchiabilità. Una mossa forse giusta, ma che comunque non cancella i limiti e le falle che il gruppo oggi ha per via dei cambi di formazione. Nessun fraintendimento  Brief Nocturnes and Dreamless Sleep tecnicamente lascia tutti a bocca aperta, le chitarre sono perfette, i pezzi sono maestosi, la sezione ritmica è impeccabile, ma la freddezza e l'essere troppo confacente ai lavori precedenti, lasciano un segno tangibile ed anche l'assenza di un approccio moderno, diventa un limite. 

Voto: 7/10

Maurizio Mazzarella