ANSA

Mazzarella Press Office

Cerca nel blog

Cadaveria VS Necrodeath

mercoledì 15 maggio 2013

ELVIS DELUXE - The Story So Far

Metal Mind

Arrivano dalla vicina Polonia (una volta avremmo detto lontana, ma dato che riescono ad essere più efficaci di noi nel promuovere le proprie band…) e sono i pionieri della scena stoner rock del posto. Infatti, se da queste parti li abbiam sentiti nominare pochissimo, in realtà The Story So Far è il loro terzo album, col quale celebrano il loro decimo anniversario e per il quale hanno goduto dei servigi della prestigiosa Metal Mind, fattore quest’ultimo che li ha incentivati a far le cose con una particolare attenzione che si riflette nell’ineccepibile bontà del risultato finale. Il pregio di questa band è quello di muoversi alla grande nei pur rigidi canoni del genere proposto, risultando godibili grazie al notevole groove che pervade i brani che compongono il lavoro nella sua interezza. Sarà forse per la lunga militanza in ambito punk-HC dei suoi componenti, generi  che privilegiano l’impatto, che i 41 minuti di questo lavoro trascorrono davvero velocemente, nonostante vi sia la presenza di due composizioni che superano gli 8 minuti di lunghezza. Una di queste è proprio l’opener Yourgoodfreed, caratterizzata da un’inizio minimale ma costantemente crescente, grazie alle progressive stratificazioni sonore che si aggiungono col trascorrere del tempo. Più tipicamente stoner, ma nel miglior senso del termine, le più brevi No Reason e Dark Lovers dove fuoriesce l’anima rock’n roll della band vista la loro “cantabilità”. Più d’impatto Face It, mentre Something To Hide è la seconda composizione più lunga, summa di tutte le peculiarità stilistiche della band. In coda troviamo tre vecchie registrazioni, effettuate tra il 2003 ed il 2006, in cui risaltano le sopracitate influenze punk-HC e tra cui spicca la cover della celeberrima Search And Destroy, originariamente dei mitici Stooges. Di sicuro interesse per chi ama il genere…

Voto: 7,5/10

Salvatore Mazzarella