Mazzarella Press Office

EMP 1

Nuclear Blast 1

Nuclear Blast 4

Athlantis

venerdì 31 maggio 2013

DARK TRANQUILLITY - Construct

Century Media
I Dark Tranquillity hanno ormai imparato il segreto del successo e per questo il loro percorso artistico ora, dopo una netta salita, è divenuto costante, perché Mikael Stanne e compagni sanno come comporre grande musica, senza commettere più alcuni di quei passi falsi compiti in passato, che però hanno consentito al combo svedesi di evolversi costantemente con profonda coerenza. Se Fiction dato alle stampe nel 2007 si mostro un piccolo capolavoro, capace di riportare i Dark Tranquillity a rivere gli antichi fasti di The Mind's I, più che di The Gallery, il seguente We Are the Void si era assestato si livelli stabiliti, senza stupire, ma comunque riuscendo ad ottenere il proprio discreto seguito. Construct è un lavoro valido, che si mantiene sugli stessi livelli del suo predecessore, mostrano una tecnica più incisiva ed una dose di grinta marcata. Ne viene fuori un album fluido e scorrevole, ma anche più duro ed oscuro rispetto al passato. A recitare un ruolo determinante, ci pensano le chitarre di Niklas Sundin, sempre versatili, tecniche ed all'occorrenza incisive. A corredare il tutto, c'è una produzione molto moderna ed attuale, capace di esaltare anche i momenti più cupi di Construct. La ricerca della giusta melodia e l'oculatezza in fase di composizione, sono i punti di forza dei Dark Tranquillity, destinati a salire sempre più in alto. 

Voto: 8/10

Maurizio Mazzarella