ANSA

Mazzarella Press Office

Cerca nel blog

Cadaveria VS Necrodeath

giovedì 23 maggio 2013

BLACKSHINE - Soul Confusion

Sound Pollution

Gruppo valido sia da un punto di vista compositivo che tecnico, nonché di pregevole qualità. Provenienti dalla Svezia e nati dalle ceneri degli Hetsheads nel 1994, i Blackshine giungono con Soul Confusion alla pubblicazione del proprio quarto lavoro in studio, tornando sul mercato a distanza di ben sei anni da Lifeblood. Il loro è un genere particolare, capace di fondere il thrash al death n'roll, con qualche punta di uno stile gotico tipico della scena svedese. Il disco scorre in modo fluido e dinamico, grazie a composizioni fresche, valide e ben eseguite. Gli arrangiamenti non sono complessi, ma risultano comunque ben strutturati, nonché articolati alla perfezione. L'impatto quindi è immediato e la presa è semplice. A tutto questo si aggiunge anche una produzione discreta, che rende il disco più appetibile, anche se poteva essere fatto qualcosa in più, almeno per la pulizia delle chitarre. 

Voto: 7/10

Maurizio Mazzarella