ANSA

Mazzarella Press Office

Cerca nel blog

EMP 1

Feltrinelli 1

Promozioni su La Feltrinelli.it

venerdì 31 maggio 2013

AIRBOURNE - Black Dog Barking

Roadrunner
Se Runnin' Wild prima e No Guts. No Glory. dopo aveno fatto gridare al miracolo, Black Dog Barking si mantiene sulla stessa linea, mostrando però una piccola ventata di stanchezza compositiva. Nel senso che pur non mettendo in discussione il valore assoluto della band, i primi due lavori in un certo senso, avevano già detto tutto ciò che gli Airbourne avevano da dire. Per questo molte speranze erano racchiuse in Black Dog Barking, con la speranza che il terzo lavoro in studio sapesse mostrare la vera personalità del gruppo australiano, palesemente devoto agli AC/DC ed ai Rose Tattoo. Ed invece gli Airbourne non solo hanno deciso di snaturarsi approdando in una sorta di porto sicuro, ma hanno smarrito totalmente le idee. Black Dog Barking non contiene nulla che i precedenti due album già contenessero. C'è quindi poca inventiva ed anche poca grinta, anche se per essere chiari, un loro album risulta sempre nettamente superiore a ciò che tante band provano a fare con scarsi risultati. La tecnica non è esaltante, pur essendo discreta, la sezione ritmica picchia, senza fantasia, mentre le chitarre si lasciano andare ad episodi discreti, che però risultano isolati. Anche la produzione è scontata ed è molto old school. Il problema è quindi nella prevedibilità e nella pochezza d'inventiva. Per il resto invece è tutto come si poteva pensare, un buon disco di rock, che emula quanto già fatto dalle band storiche precedentemente citate. E' arrivato il momento di sterzare.

Voto: 6,5/10

Maurizio Mazzarella