Mazzarella Press Office

EMP 1

domenica 21 aprile 2013

KILLSWITCH ENGAGE - Disarm The Discent

Roadrunner Records

Inutile negarlo, ormai i Killswitch Engage nel campo del metalcore sono i numeri uno. Nessuno come loro è riuscito ad evolversi in modo coerente, riuscendo ad unire oltre ai canoni del genere, anche una matrice variabile, che a proprio modo, li consente di essere unici ed allo stesso tempo originali, a cospetto di una maturità molto forte, oltre che di un aspetto identificativo preciso. Disarm The Discent è un altro passo in avanti, un altro lavoro degno del loro nome e del loro blasone, nettamente superiore al suo predecessore dal titolo omonimo ormai uscito quattro anni fa. Non è stato poi semplice reggere il colpo della dipartita di Howard Jones, storica voce da dieci anni, che un anno fa ha deciso di dire basta senza dare alcuna giustificazione. I Killiswitch Engage si sono comunque rialzati, partendo dalle loro radici, richiamando in formazione il loro cantante originale Jesse Leach. Disarm The Discent ne guadagna in energia e grinta, dimostrando che la nuova vecchia voce, non solo è più che adatta alla musica della band, ma è capace di donarle un aspetto che li distacca rispetto ad un passato che stava divenendo monotono. Tecnicamente Disarm The Discent è un lavoro valido, con una buona sezione ritmica e degli intrecci di chitarra di notevole spessore artistico, che li consente di guadagnare in qualità. Tutti i pezzi sono di un buon livello compositivo, ci sono i momenti di maggiore evidenza, come In Due Time, o The Awakening ad esempio, ma tutto l'album scorre in modo fluido e dinamico, spazia tra energia e melodia e rimarcando il notevole lavoro compiuto in fase di produzione, grazie ad un suono molto moderno ed attuale. Gran bel lavoro.

Voto: 8/10

Maurizio Mazzarella

Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per il tuo commento. Rock On!