Mazzarella Press Office

EMP 1

Nuclear Blast 1

Nuclear Blast 4

Athlantis

giovedì 11 aprile 2013

KANI - Intervista alla Band



Siete appena usciti sul mercato discografico con un nuovo album in studio, potete presentarlo ai nostri lettori?

-Ciao Maurizio, volentieri, il nuovo disco si chiama BADASS (esce per GoDown Records 2012) che non va inteso come “culo cattivo” hehehehehehe, ma più come “brutto ceffo” un po' come siamo noi!!!! (ride n.d.a.) ...a parte gli scherzi è proprio quella l'idea per BADASS, un disco grezzo e aggressivo di rock'n'roll in stile KANI, con qualche sorpresa...

Come è nata la vostra band e quali sono le vostre origini?

-I Kani sono nati nell'estate 2007 da un'idea di Leonardo “Lispio” Langaro (basso) e Diego “Pante” Lovato (chitarra). Dopo qualche mese trovano il cantante e il batterista: Alessio “Joker” Mannino e Michele “Cib” Biscaro (cioè io). Il primo anno di vera attività è il 2008, in cui "ci proviamo" su strada in Veneto e in qualche incursione nel Nord Italia, e produciamo il demo omonimo (composto da quattro tracce originali, We bite, Too sexy for my pants, Proud smoker e Lost&shaken, e da una cover dei Motorhead, You better run, ribattezzata You better drink, finita in una compilation di tributo alla band inglese con altri gruppi italiani, l␣Italian Tribute to Motorhead). Nell␣agosto 2009, grazie a un gruppo di Colonia che ci ha ascoltati sul nostro Myspace (www.myspace.com/kaniband), facciamo un mini-tour di 4 date in Germania (Colonia, Berlino) e in Olanda - tour da cui uscirà un mini-live, "From the gutter to your ears. Live in Cologne" (con tre tracce: Hair of the dog, Mister Death Rider, Joker is bad for you). Nel frattempo consolidiamo il nome dalle nostre parti macinando live su live, dividiamo i palco con moltissime band, tra cui, Nine Pound Hammer, Dirty Penny, Pino Scotto, Linea 77, Texas Terry Bomb, Antares, Strange Corner, Broken Dolls, the Sade...(per dire: nell␣underground locale le nostre magliette sono piuttosto diffuse) fino alla registrazione, fra dicembre 2009 e gennaio 2010, del primo full-lenght di 11 tracce, "Rockabeast" (che significa "rockabbestia", la nostra filosofia: un rocknroll estremo, viscerale, stradaiolo, che mette d␣accordo metallari, punk e rockettari che amino i concerti d␣impatto, ad alto volume). L␣etichetta che ci distribuisce e ci promuove è la Nicotine Records di Tortona (Alessandria). A registrare, mixare e masterizzare è il Raptor Studio di Matteo "Ciube" Tabacco, bassista della band vicentina Dufresne. Dopo 2 anni in giro per l'Italia e l'Europa per promuovere il disco, il 2012 è l'anno del secondo full- leght, di 10 tracce dal titolo “Badass”, registrato a Como, all'AlfaOmega studio di Alex Azzali, presentato a ottobre 2012. A marzo 2013 (quindi una cosa fresca,fresca...) il nostro chitarrista storico “Pante” lascia il gruppo per problemi dovuti sopratutto al lavoro e al suo posto entra il giovane Dany Rockett, già chitarrista dei Reckless.

Come è nato invece il nome della band?

-(ride n.d.a.) Maurizio te non sai quante volte rispondo a questa domanda...(ride n.d.a.)...comunque il nome l'ha dato il nostro ormai ex chitarrista “Pante”  è volutamente ironico, viene da un modo scherzoso del  nostro chitarrista di chiamare gli amici. 

Ci sono delle tematiche particolari che trattate nei vostri testi o vi ispirate alla quotidianità in genere? Che peso hanno di conseguenza i testi nella vostra musica?

-Le tematiche che di solito trattiamo sono quelle classiche del rock: sex, drugs (nel nostro caso forse più alcool) e rock'n'roll, ovviamente poi facciamo delle incursioni anche in altri temi, puoi trovare testi in cui citiamo Nietsche, altri in cui parliamo di problemi sociali della quotidianità come le patenti ritirate (Drink N Drive) o la crisi economica ( The power of Money) di cui abbiamo fatto il video ed è disponibile nel nostro canale youtube :  http://www.youtube.com/user/KANIBAND Di conseguenza i nostri testi in certi casi sono si importanti, però non siamo la band che vuole portare un messaggio sociale alla comunità, noi suoniamo per far divertire la gente, possiamo dire che il nostro messaggio sociale è: fate festa e ascoltare il rock'n'roll!!! (ride n.d.a.)

Quali sono gli elementi della vostra musica che possono incuriosire un vostro potenziale ascoltatore e quali sono quindi le qualità principali del vostro nuovo album?

-Secondo me è la carica selvaggia e l'ironia (e come dicevamo prima) la voglia di divertirsi con la musica, cosa che sta scomparendo, è pieno di band che si prendono troppo sul serio, secondo me la gente in sto periodo a voglia di andare ai concerti per evadere dalla quotidianità, devi dargli qualcosa con cui si possano sfogare e qua entriamo in gioco noi. Le qualità principali del nostro disco sono senza dubbio la varietà, puoi trovare pezzi speed, pezzi più metal, più rock'n'roll,pezzi ballabili, addirittura un lento, però riconosci sempre il nostro stile, senti che è una canzone dei Kani; e la produzione che anziché un disco super prodotto e super patinato (com'è il trend del momento) abbiamo deciso di registrarlo più grezzo, più simile a come siamo live, anche perchè, diciamoci la verità le band che su disco spaccano e poi live fanno cagare, sono ridicole.

Quali band hanno influenzato maggiormente il vostro sound?

-I nostri riferimenti sono Motorhead, Peter Pan Speedrock e Nashville Pussy, le influenze spaziano dal rock'n'roll delle origini, anni '50, al punkrock e all'heavy metal fino al blues.

Quali sono le vostre mosse future? Potete anticiparci qualcosa? Come pensate di promuovere il vostro ultimo album, ci sarà un tour con delle date live?  

-Ora siamo in fase di promozione in Italia, posso dirti che saremmo di supporto a Danko Jones al Maximum Festival a Zerobranco (TV) il 11 maggio, oppure di supporto ai Punkreas al Ferrock (VI) il 12 luglio, poi stiamo tentando di organizzare qualcosa in Germania, visto che li ogni volta che siamo andati a suonare i riscontri sono stati più che positivi, forse gia a giugno, altrimenti il periodo ottobre-novembre ed infine c'è nell'aria la voglia del secondo videoclip.

E’ in programma l’uscita di un album dal vivo o magari di un DVD?

-Album live no, forse un DVD dove raccogliere tutti i filmati inediti (te non sai quanta roba ho a casa ride n.d.a.)  che i nostri fan non hanno mai visto, in modo da segnare una tappa importante per il nostro gruppo che è il cambio di chitarrista, ti dico è da un po' che se ne parla...se troviamo un po' di tempo lo facciamo.

Come giudicate la scena musicale italiana e quali problematiche riscontrate come band?

-Purtroppo la scena italiana è messa molto male, ci sono i defender, quelli che andavano ai concerti 20 anni fa e ci vanno ancora che tengono duro, però non vediamo un rinnovo generazionale, purtroppo i giovani o non ascoltano o se ascoltano lo fanno da casa davanti al Pc, vuoi perchè è più comodo, vuoi perchè mancano soldi, ma così facendo quel poco che si era creato di scena in Italia sta morendo e questo è veramente un peccato... La problematica maggiore come band è che girano pochi soldi e vengono poche ragazze ai concerti...(ride n.d.a.)

Internet vi ha danneggiato o vi ha dato una mano come band?

-Diciamo 50 e 50, come mezzo di promozione è una bomba, da casa posso far conoscere la mia musica dall'altra parte della terra...di contro c'è questo meccanismo innescato da internet che ha persuaso la gente che la musica si può scaricare e non si deve pagare...questa cosa è distruttiva per la musica perchè registrare un disco costa parecchio. Noi abbiamo deciso di mettere il nuovo disco in streaming gratuito (questo è il link: http://www.godownrecords.com/en-UK/kani-god061.php) uno lo ascolta, se gli piace speriamo lo compri altrimenti amici come prima come si suol dire...di più non possiamo fare.

Il genere che suonate quanto valorizza il vostro talento di musicisti?

-Se si parla di tecnica strumentistica, non molto, nel rock'n'roll non c'è spazio per le prime donne, tutto deve girare attorno alla canzoni, diciamo che la tecnica è al servizio del brano,  se invece parliamo di gusto musicale (che secondo me è una delle doti principali per un musicista...) ne serve parecchio, il brano deve essere orecchiabile, ma, per usare un gergo musicale, deve avere un tiro della madonna...

C’è un musicista con il quale vorreste collaborare un giorno?

-Lemmy!!!

Siamo arrivati alla conclusione. Vi va di lasciare un messaggio ai nostri lettori?

-Il nostro messaggio impegnato é: senza la musica (dei Kani) la vita sarebbe un errore.

Maurizio Mazzarella