Mazzarella Press Office

EMP 1

martedì 23 aprile 2013

AXEL RUDI PELL - Live On Fire

SPV/Steamhammer

Preciso e puntuale come la sua natura teutonica impone, torna sul mercato Axel Rudi Pell, il chitarrista tedesco per eccellenza e colui che realmente ha rinverdito in modo credibile i fasti del periodo rainbowiano di Ritchie Blackmore, al contrario di quel luogo comune che vede come erede del “man in black” mr. Malmsteen, che in realtà ha intrapreso una strada del tutto personale… Personalmente ritengo A.R.Pell uno dei migliori interpreti di quello che è il vero heavy metal, un professionista ineccepibile con un’identità artistica ben definita, che non ha mai tradito per rispetto verso se stesso e verso il proprio pubblico. Certo è vero che in un paese come la Germania, che da sempre supporta vigorosamente i suoi più grandi artisti, è possibile costruirsi una carriera consistente come quella del Nostro che, sicuramente se fosse nato qui da noi, sarebbe stato solo un ottimo insegnante di chitarra o un session man tra i più richiesti. Invece siamo qui a parlarvi del terzo dvd pubblicato nel giro di cinque anni, dell’ennesimo live che va a trovare posto in una discografia talmente vasta da riempire l’intero ripiano di uno scaffale, del documento video e audio di un tour trionfale, quello relativo all’album Circle Of The Oath, che tanto successo ha riscosso nell’intera Europa. Insomma abbiamo a che fare con un artista che piace (…e che ci piace!), alla faccia di chi lo taccia di immobilismo stilistico o di opportunismo, come facilmente si può constatare visionando questo magnifico doppio DVD o ascoltando il relativo doppio CD, come sempre ottimamente confezionati in digipack da quella che è l’etichetta che da sempre compare sulle pubblicazioni del biondocrinito, la SPV. Due sono i concerti filmati, conseguentemente documentati anche sulla versione in CD, per la precisione l’esibizione in quel di Cologne del 18 ottobre 2012 e quella tenuta presso il Rock Of Ages Festival del 28 luglio 2012. Sicuramente nel secondo caso la regia è migliore, ma comunque è sempre possibile ammirare una band stellare, di cui fanno parte il talentuoso vocalist statunitense Johnny Gioeli (tenete presente gli Hardline che ogni buon appassionato di aor conosce ?!) ed un fuoriclasse come Mike Terrana alla batteria, in questo caso particolarmente in forma, e dove la splendida chitarra di Axel fa scintille dall’inizio alla fine, coronando degnamente un songwriting da manuale. Tra gli extra è davvero interessante il documentario in cui l’artista apre le porte di casa e ci mostra la sua collezione di cimeli medievali nonché la nutrita serie di bootlegs dei Rainbow in suo possesso… Se non è passione questa??!!         

Voto: 8,5/10

Salvatore Mazzarella