Mazzarella Press Office

EMP 1

mercoledì 10 aprile 2013

ATLANTIS CHRONICLES - The Miles Underwater

Coroner Records

Nati dalle ceneri degli Abyss, questi francesi Atlantis Chronicles si dimostrano particolari ed interessanti. Il loro genere è riconducibile ad un mix tra death metal e prog metal, tanto da venirne fuori qualcosa di intenso e potente, ma anche di straordinario ed entusiasmante. Il prodotto, edito dalla Coroner Records, è ben fatto. Ci mostra una band abile da un punto di vista compositivo, ma anche tecnico. Ogni brano giova di arrangiamenti impeccabili, curati con minuzia e supportati da strutture ben articolati. A corredo poi, ci sono dei musicisti che ci sanno davvero fare, in particolare Jerome Blazquez alla chitarra, riesce a fare la differenza, esibendosi senza provare a strafare, ma riuscendo comunque a dimostrare il proprio estro. La sezione ritmica è ben supportata, tanto da rimarcare una pregevole intesa tra basso e batteria. Altro fattore non trascurabile è la qualità delle canzoni, di buona qualità e spontanee, anche se per rimarcare in diversi frangenti lo spessore tecnico, il disco prende dei percorsi piatti, che però non hanno una lunga durata. La produzione è un altro fattore determinante, grazie ad un suono molto moderno ed attuale. L'impatto è buono, c'è una buona dose di versatilità, ma la presa non è immediata. The Miles Underwater è infatti il classico disco che si ama dopo più ascolti, ma questo non cancella un dato di fatti importante: è un buon album.

Voto: 7/10

Maurizio Mazzarella