Mazzarella Press Office

EMP 1

venerdì 26 aprile 2013

APOLOKIA - Kathaarian Vortex

My Kingodom Music

Dalle terre abruzzesi, dalla città devastati dal sisma, L'Aquila, emerge questo black metal duo chiamato Apolokia. Attivi già da circa vent'anni, il loro primo demo risale infatti al 1995, seguito da un secondo nel 1997 ed infine l'EP dal titolo Immortal Satani Manet del 2009, e, a distanza di quattro anni, prendono coraggio tirando fuori il primo album intitolato Kathaarian Vortex. Si, si, avete letto bene, sono proprio un duo e sono capaci di suonare tutto, ovviamente non in contemporanea, mi spiego meglio Von Blackfrost è il batterista instancabile, il secondo è il pachwork Lord Verminard, il quale ricopre il ruolo di vocalist, chitarrista e bassista. Quasi certamente questo background di attività potrebbe far supporre una qualità tecnica di un certo livello, ma al contrario delle aspettative la tipologia di musica composta dai compatrioti aquilani scivola via senza rendersi conto del passaggio da un brano dall'altro. Il CD appena messo nel lettore e avviato, termina all'improvviso, passando inascoltato, sentendo la solita batteria instancabile che tamburella con vorticosità e da un sussurro che con un impianto 4.1 al massimo non si sentiva nulla ugualmente. È un album davvero vuoto, ovviamente c'è a chi piace questo genere di metal, ma che onestamente sconsiglio di ascoltare perché non si sente nulla oltre alla batteria. In queste tracce trionfa infatti la caparbietà e la costanza di Von Blackfrost che ne fanno l'elemento di punta, sicuramente di grande bravura maturata nel corso degli anni; il vocalista sussurrante diventa quasi di compagnia al collega.

5/10

Luciano Gigante