ANSA

Mazzarella Press Office

Cerca nel blog

EMP 1

giovedì 21 marzo 2013

LOST SOCIETY - Fast Loud Death

Nuclear Blast

Sono attivi da qualche anno questi Lost Society, ma ci sanno davvero fare. Provenienti dalla Finlandia, questo discreto Fast Loud Death rappresenta il loro disco d'esordio sul mercato discografico e mette in chiaro le cose sue quelle che sono le qualità complessive dei Lost Society. Stilisticamente suonano un finissimo thrash metal, ampiamente riconducibile alla scena della Bay Area, anche se i riferimenti sono più gruppi come Forbidden ed Exodus che i soliti Metallica e Megadeth. Poi ci sono tracce evidenti della scena di New york, con trame più riconducibili agli Overkill che agli Anthrax. Il disco è discreto, ha dei buoni pezzi e fondamentalmente i Lost Society sono un gruppo molto preparato da un punto di vista tecnico. A fare la differenza i bene, oltre alla qualità dei brani, è la chitarra di Arttu Lesonen, molto tecnica ed incisiva. Anche la sezione ritmica ha un peso specifico non indifferente, incline alla scuola teutonica, che rende il prodotto più massiccio e possente. Si viaggia su canoni rapidi e veloci, l'impatto è forte e la presa è immediata. Gli arrangiamenti sono complessi ed equilibrati, anche se spesso si trascende verso strumentali qualitativamente alla Marty Friedman o alla Kirk Hammet. La produzione è buona ed anche se lo stile è datato, il sound moderno valorizza la musica dei Lost Society. La partenza è buona, ora non resta che attendere il seguito!

Voto: 7/10

Maurizio Mazzarella