Mazzarella Press Office

EMP 1

lunedì 7 gennaio 2013

UNDERWORLD COLLECTION - Chapter I: Collision

New Idols

Nato dal genio di Gabriele Bellini, noto chitarrista italiano, il progetto UnderWorld Collection, mette insieme alcuni tra i maggiori talenti nostrani emergenti, incentrandosi sul mondo della chitarra. Da un punto di vista musicale, pone insieme suoni moderni riconducibili in buona parte al campo metal, abbinando il tutto al genio ed all’inventiva. E' un lavoro di carattere strumentale, dove viene data la possibilità ai vari musicisti, di riuscire a dare dimostrazione del proprio estro e di quelle che sono le qualità personali. Ne viene fuori un disco ben riuscito, che non segue un filo logico, con l’imprevedibilità come parola d’ordine. Chapter I: Collision è un album complesso, che abbina in modo spiazzante la melodia all’aggressività, la tecnica alla passione, l’ispirazione alla preparazione. Tutto è curato con astuzia, dalla produzione ad ogni singolo suono. Ci sono trame all’avanguardia, dai toni futuristi, che riescono ad evolvere il passato. Gabriele Bellini ha messo tutta la propria arte, il proprio mestiere, dando spazio a tanti talenti, che con Chapter I: Collision hanno la possibilità di venire allo scoperto. Ci sono diversi stili e diversi background musicali. E’ un lavoro dal ventaglio ampio, nato per saziare di musica. E' composto da ben quattordici brani, suonati non solo dallo stesso Bellini, impeccabile con i Synthesis Of Synapse nella sbalorditiva Celebral Input, ma da altri musicisti di spessore. E' un lavoro notevole, che giova di un lavoro importante, oltre che di un grande supporto. Chapter I: Collision può essere di sprone per tanti musicisti emergenti.

Voto: 8,5/10

Maurizio Mazzarella