ANSA

Mazzarella Press Office

Cerca nel blog

EMP 1

venerdì 11 gennaio 2013

FORTID - Pagan Prophecies

Soul food

Vita nuova per i Fortid, decisamente!!! In precedenza one man project del chitarrista/tastierista/cantante Einer “Eldur” Thorberg, adesso, complice il suo trasferimento dalle lande islandesi a quelle norvegesi, si son trasformati in una vera e propria band degna rappresentante di quel genere, il black, che proprio in terra scandinava ha trovato i suoi natali. Infatti il viking della trilogia Voluspà (praticamente i primi tre dischi pubblicati ad opera del solo Eldur) ha lasciato posto, come dicevamo prima, proprio a composizioni principalmente di matrice black metal (…norvegese) ma anche contaminate, in modo intelligente, con quelli che erano gli orientamenti artistici della predetta trilogia ed anche un po’ di prog e di ambient. Insomma, un calderone da cui vien fuori davvero un bel lavoro, la cui peculiarità è quella di non indulgere particolarmente in noiose parti strumentali, ma di essere suddiviso in brani medio lunghi, in cui la band dosa bene parti cantate, parti strumentali, virtuosismi e, cosa molto essenziale, privilegia l’efficacia complessiva dei pezzi, che son dotati di un certo groove nonché di una grandeur notevolmente epica. Un’esempio davvero evidente è Sun Turn Black, davvero micidiale, mentre è nel secondo brano, Spirit Of The North, che si apprezza la vena progressive, grazie alle variazioni atmosferiche dettate dalle tastiere e dagli strumenti acustici. Insomma, un bel disco consigliato non solo ai blacksters ma anche a chi vuole ascoltare musica “raffinatamente” d’impatto…

Voto: 8/10

Salvatore Mazzarella