Mazzarella Press Office

EMP 1

martedì 2 ottobre 2012

VEXILLUM - The Bivouac

Limb Music
Attivi da circa cinque anni e provenienti dalla città di Pisa, i nostrani Vexillium hanno raggiunto importanti traguardi in pochissimo tempo. Dopo il demo Neverending Quest del 2007, hanno esordito con The Wandering Notes circa un anno fa, raccogliendo un discreto numero di consensi, ma è questo eccellente The Bivouac che gli consentirà di spiccare il volo definitivo. Si, perchè siamo di fronte ad un album davvero notevole, da tutti i punti di vista. Anche se sono palesi le infuenze di gruppi come Rhapsody, Blind Guardian e di buona parte della scena tedesca, ma anche degli Angra se vogliamo, i Vexillium mostrano una fortissima personalità, perseguono un'identità precisa e confermano di aver raggiunto la maturità definitiva. Stilisticamente possono essere inseriti nel classico filone del power metal, ma di loro piace l'uso ponderato di sfumature folk e di un approccio diciamo medioevale. The Bivouac è un disco composto con i sacri crismi, nel quale gli arrangiamenti complessi e le strutture articale, risultano accessibili e di presa immediata. I Vexillum si destreggiando con disinvoltura, sprigionando grinta e carisma, ma anche una sorta di dinamismo a dir poco straordinario, consentendo all'album di scorrere in modo fluido. La qualità dei brani è molto elevata, sia da un punto di vista tecnico che compositivo, poi ad impreziosire il tutto, c'è la pregevole voce di Dario Vallesi, una sorta di clone di Andrè Matos, che pone lo sguardo ad Edu Falaschi. Ottime le chitarre, ottima la produzione, davvero molto moderna, attuale ed appropriata alla musica della band toscana. Grande disco!!!

Voto: 8/10

Maurizio Mazzarella