Mazzarella Press Office

EMP 1

Nuclear Blast 1

Nuclear Blast 4

Athlantis

mercoledì 3 ottobre 2012

THE PINEAPPLE THIEF - All The Wars

K-Scope Music
Giungono al nono album di una carriera che ha preso il via nel 1999 gli inglesi The Pineapple Thief, alla seconda prova per Kscope Records dopo Tightly Unwound del 2008. Rimasti sempre confinati nella scena underground per le loro velleità sperimentali e troppo frettolosamente accostati ai Porcupine Tree, a maggior ragione dopo che son finiti sotto i tentacoli dell’etichetta di Steven Wilson, cercano questa volta di marcare ulteriormente quelle che sono differenze abbastanza lampanti… Chi conosce i due gruppi capirà al volo di cosa sto parlando! In All The Wars sono bandite atmosfere rarefatte ed eccessiva introspezione a favore di un irruenza musicale che fa sentire la sua voce con la consistente presenza di chitarre distorte e pattern ritmici abbastanza robusti, generando una miscela sonora che mantiene i suoi legami col prog solo per la non banalità dei dieci brani ivi contenuti e che visibilmente strizza l’occhio a sonorità alternative vagamente imparentate col metal… Attenzione, non ho parlato di alternative metal ma di richiami non tanto velati alla musica di band come Muse e Smashing Pumpkins. Certo è che i nostri hanno fatto le cose in grande: dalla registrazione effettuata ai Real World Studios di Peter Gabriel all’artwork curato da Storm Thorgerson (Pink Floyd, Genesis, Led Zeppelin tra gli altri…). Quello che ne esce fuori, alla fine, è un lavoro elegante e per palati fini ma che, come per tutti i dischi che scorrono sul filo sottile della commistione tra generi musicali diversi, corre il rischio di non essere compreso ne dagli amanti del prog, ne da quelli del metal.

Voto: 7,5/10

Salvatore Mazzarella