ANSA

Mazzarella Press Office

Cerca nel blog

EMP 1

martedì 2 ottobre 2012

RAGNAROK - Malediction

Agonia Records
Un disco di black metal puro con i contro "suddetti" e scusate la volgarità o l'espressione poco ortodossa, ma per dirla con molta franchezza, è difficile ascoltare di questi tempi un disco del suddetto genere di grande qualità come questo Malediction dei norvegesi Ragnarok, gruppo attivo ormai da poco meno di venti anni, che torna sul mercato discografico a due anni dal precedente Collectors of the King e che raggiunge quota sette in fatto di album in studio. Lo stile dei Ragnarok è diretto ed incisivo, punta su un suono compatto e fa dell'agressività il proprio punto di forza. La musica dei Ragnarok può fare scuola per tante altre band del settore che però non trovano ancora la propria identià. Questo non solo è il disco della maturità definitiva di questo gruppo norvegese, ma potrebbe anche essere il tassello mancante per consentirgli di compiere un congruo salto di qualità. Nessun abbassamento di testa alle logiche commerciali, bensì l'espressione perfetta di un settore sempre in voga che non è mai tramontato. E' questo il classico disco per i puristi del black metal, con la cattiveria e la violenza al centro di tutto, il paganesimo ed il satanismo nei testi, una rapidità 'esecuzione spiazzante ed una tecnica sopraffina che impreziosisce notevolmente Malediction, un album complesso, fatto di canzoni dotati di arrangiamenti difficili e egregiamenti strutturati ed articolati. Un disco difficile da assimilare al primo ascolto e dall'impatto non certo immediato, ma nobile nell'animo e perfetto nell sua stesura. Ottima anche la produzione, approppriata all'idea musicale dei Ragnarok, un gruppe che merita un grosso plauso.

Voto: 8/10

Maurizio Mazzarella