ANSA

Mazzarella Press Office

Cerca nel blog

EMP 1

giovedì 20 settembre 2012

RATZMATAZ - Global Revolution

Logic(il)logic
I Ratzmataz posso avere pur un nome strano, forse anche difficile da pronunciare, ma sono davvero interessanti ed hanno nel rock più puro le proprie radici. I loro non c'è voglia di stupire, ne di copiare qualcuno, oppure di diventare la novità assoluta del mondo, ma solo tanta, tanta passione e soprattutto trasmettere in musica che più piace a loro. Global Revolution è piacevole disco di hard rock, che spazia tra lo street ed il glam, con i Guns N' Roses di Appetite For Destruction come punto di riferimento principale, ma in loro ci sono anche i Led Zeppelin, i Deep Purple, gli AC/DC e perché no, anche i Black Sabbath più accessibili. Global Revolution scorre in modo fluido e dinamico e si beve tutto d'un sorso, coinvolgendo ed attraendo. Il tutto è condito da una buona dose di tecnica, soprattutto il ruggito delle chitarre è davvero notevole, ma anche quell'approccio in stile Aerosmith fa aumentare notevolmente l'appeal di un disco destinato davvero a colpire nel punto giusto l'ascoltatore, perché Global Revolution si piazza in testa e non ti lascia più. Non c'è nulla di complesso, tutto fugge via in piena semplicità, perché il rock è anche questo spensieratezza. La produzione è media, nel senso che da certi punti di vista è soddisfacente, da altri con una maggiore attenzione, avrebbe donato al disco maggiore risalto, ma fondamentalmente, è la musica che conta e quella dei Ratzmataz è davvero notevole. Punto e basta.

Voto: 7,5/10

Maurizio Mazzarella