Mazzarella Press Office

EMP 1

giovedì 27 settembre 2012

PAGAN ALTAR - The Time Lord

Shadow Kingdom Records
I Pagan Altar sono un prodotto dell'allora NWOBHM, la band infatti mosse i suoi primi passi alla fine degli anni '70. "The Time Lord" è la riproposizione di alcuni brani che la band incise all'inizio della propria carriera ed elle vicende della formazione di Brockley. La band incise un demo cheediti solo su cassetta e vinile. Il formato cassetta è qualcosa di radicato n ebbe un buon successo nel sottobosco heavy inglese di quegli anni. Solo nel 1998 un'etichetta si prese la briga di riproporlo col nome di "Volume 1". Ne mentre la band si fermò, ma negli anni 2000 è ritornata a funzionare. Come valutare questo "The Time Lord"? Innanzitutto è composto da sole cinque canzoni e se l'attacco di "Highway Cavalier" e della title track fa sorridere, per l'aspetto retrò e primitivo, "Judgement of the Dead" si rivela una bizzarra coesione di heavy, doom e rock seventies. la canzone ha un suo fascino. "The Black Mass" propone un'iniziale atmosfera alla Black Widow, per tirare fuori tutta la tipica grinta britannica, come del resto “Reincarnation”, la quale con tutta sincerità sembra una outtake degli Uriah Heep! La canzone poi sfocia in un sottile connubio tra doom ed heavy metal. Al di là del valore filologico, utile per chi ha sempre dedicato il suo tempo e passione al movimento metal inglese di quegli anni, è interessante notare come quei pezzi siano figli di un'età "di mezzo", ovvero tra le forze espressive e stilistiche del grandioso rock britannico degli anni '70 e del suo nascente figlio più diretto, appunto l'heavy metal. Una release, sotto certi aspetti, educativa e documentarista!

Voto: 6,5/10

Alberto Vitale