Mazzarella Press Office

EMP 1

venerdì 14 settembre 2012

MUNRUTHEL - Epoch of Aquarius

Svarga Music
Sono attratto da tempo dalla scena metal estrema ucraina. Ritengo che vi siano diverse band più che interessanti laggiù. Munruthel ( ovvero Vladislav Redkin) è una delle massime espressioni. Lui registrava i primi lavori in casa, ha poi messo in piedi una band e partecipato alla vita di altre, come Thunderkraft, i fantastici Astrofaes, ovviamente i Nokturnal Mortum ed altre ancora. Munruthel ha concepito questo lavoro nel 2006, ma ora riceve opera di attenzione e ristampa (cosa che sta avvenendo per diverse release di quella scena) grazie alla Svarga Music. “Epoch of Aquarius” è puro symphonic black metal con innesti pagan metal. L’aspetto musicale di questo lavoro è come quello dei binari ferroviari: ci sono due elementi, quello sinfonico e quello metal, i quali viaggiano distinti, separati, ma sempre vicini tra loro. In ogni istante emerge la parte sinfonica, e quindi epica, pomposa, magniloquente, e allo stesso tempo le ruvide e ruggenti chitarre. L’insieme prodotto fonde diverse idee, stili e concepisce un’opera dall’elevato tasso distruttivo, ma pervaso da un intrico di melodie epiche. L’album, in questa nuova riedizione, oltre a presentare l’originale scaletta, composta da sette pezzi, si fregia anche di due ottime cover: “Black Sun” dei Dead Can Dance e “Tomhet” di Burzum. Ulteriori arricchimenti a questa già vivace ed interessante scaletta, i quali danno un ulteriore motivo per andare a riscoprire, o conoscere, questo ancestrale “Epoch of Aquarius”.
 
Voto: 7/10
 
Alberto Vitale