ANSA

Mazzarella Press Office

Cerca nel blog

EMP 1

venerdì 7 settembre 2012

DANIELE LIVERANI - Eleven Mysteries

Lion Music
Daniele Liverani è un genio, almeno per quello che riguarda il panorama musicale italiano, è certamente uno dei musicisti di maggiore talento, spessore e qualità. Quello che ha prodotto in carriera è ormai ben noto a tutti ed il suo successo è un dato di fatto. Eleven Mysteries è l’ennesima perla musicale che il buon Daniele ha deciso di regalare al suo pubblico. Un disco tutto strumentale improntato sulla chitarra, nel quale l’artista nostrano può mostrare tutto il suo estro ed una tecnica fuori dal comune, che sicuramente farà gola a tutti gli amanti di questo strumento. A colorare il tutto poi ci sono delle ottime tastiere ed una sezione ritmica che lo accompagna in modo preciso e puntuale. Il suo è uno stile molto pulito e dinamico, che può ricordare senza mezze misure quello di Satriani anche per il modo di porgersi e di comporre. Piace il suo dinamismo ed una velocità d’esecuzione fuori dal comune, ma anche la passionalità e l’intensità con le quale vengono riprodotte le varie composizione, che non trascurano mai la melodia, ma che mostrano in certi casi anche una forte dose di rabbia. Sono molti i momenti puliti, che in un certo senso ricordano il Petrucci più tecnico ed introspettivo, fondamentalmente il tocco di Liverani è ormai ampiamente noto, ma comunque Eleven Mysteries resta un lavoro nettamente differente da quello che l’artista ha proposto e propone con i suoi numerosi e validi progetti. Ogni brano è una piccola gemma musicale, partendo da Mysterious Impulse, passando per Ispiration e proseguendo per Nervous Forces, song iper veloce, dalla tecnica stupefacente e dai tratti sontuosi. La dimensione poetica, viene fuori poi in Supreme Gladness, dove Liverani s’inventa un pregevole tocco alla David Gilmore. Ma nel complesso tutto il disco piace e si beve tutto d’un fiato, cosa non comune dei dischi strumentali. Se amate la chitarra, questo è il classico disco da avere nella propria discografia senza se e senza ma.

Voto: 8,5/10

Maurizio Mazzarella