Mazzarella Press Office

EMP 1

mercoledì 12 settembre 2012

CORAM LETHE - Heterodox

Buil2Kill Records
Un disco a dir poco stupefacente. I Coram Lethe sono una splendida realtà del panorama metal nostrana e questo Heterodox, edito per la Buil2Kill Records, rappresenta il quarto lavoro in studio in circa tredici anni di attività per la band toscana, che torna sul mercato discografico a distanza di tre anni dal precedente ...A Splendid Chaos, dopo quale è arrivato dietro al microfono Gabriele Diana, che per essere chiari sin da subito, non fa assolutamente rimpiangere chi lo ha preceduto. Quello dei Coram Lethe, da un punto di vista musicale, è una sorta di death metal tecnico che spazia tra momenti melodici ed anche folk ed etnici, senza mai rinunciare alla forza ed alla potenza. Ciò che piace di questo gruppo, è il fatto che pur di far parte di un determinato settore, i Coram Lethe hanno la capacità di creare qualcosa di proprio e di assolutamente identificativo, lasciando un solco in un genere che spesso pecca di monotonia. Si spazia quindi tra momenti complessi, forse difficili d'assimilare nell'immediato, ad altri più tecnici e sbalorditivi, spaziando con altri più abordabili e penetranti. E' questa la forza di questo gruppo, ovvero quella di mostrare le proprie doti sia da musicisti strumento alla mano, che da compositori se si valutano la qualità degli arrangiamenti e delle strutture dei brani, davvero perfette. Heterodox che non ha punti deboli, che coinvolge, trascina, trasporta e trasmette una fortre dose di grinta, adrenalina e carisma, cercando di innovare, senza però rinnegare la tradizione. Egregia anche la produzione, non eccessivamente moderna, ma appropriata al prodotto confezionato dai Coram Lethe. Un disco di qualità da tenere in grande considerazione.

Voto: 8,5/10

Maurizio Mazzarella