Mazzarella Press Office

EMP 1

Nuclear Blast 1

Nuclear Blast 4

Athlantis

lunedì 3 settembre 2012

BRUME D’AUTOMNE - Brume D’Automne

Sepulchral Records
Nel Québéc, in Canada, c’è una scena florida black metal in lingua francese, tanto che di black metal se ne trova anche in versioni sperimentali (ambient e dark) e il tutto è iniziato grazie all’album “Fiers et Victorieux” del duo denominato Brume D’Automne. Athros e Nordet nel 2005 lo pubblicarono e il loro nome è poi diventata una stella da seguire e a cui guardare, per trovare ispirazioni nella stesura di nuovi canti neri. I due musicisti hanno poi realizzato un paio di split, ma solo ora, a distanza di sette anni, esce un nuovo album. Semplicemente “Brume D’Automne”, come la band. Questo è il titolo scelto, quasi a voler innalzare a gloria il nome di questa formazione autrice di un ruvido black metal e quindi espressione di un sound nettamente underground. Se da una parte i BdA concepiscono brani eseguiti a briglie sciolte, come “Tels des Béliers” e “Quand Les Corbeaux Crient Leur Ha”, da un’altra si odono anche inserti di puro pagan metal, come in “L'Esprit du Courant”, o comunque con epiche melodie che hanno quei toni. I BdA hanno chitarre gelide, un cantato ringhiante e una batteria scarna e tempestosa. Insomma siamo a quel black metal dei primi Darkthrone e ai riff rabbiosi e ruvidi di Burzum. Un ritorno nel segno della più arcaica tradizione black metal, perfetto esempio per gli appassionati del genere nelle sue forme più dozzinali, istintive e spietate. Manca una produzione cesellate, ma non è quello che si chiede ad un lavoro di “pure fucking black metal”!
Voto: 7/10
Alberto Vitale