ANSA

Mazzarella Press Office

Cerca nel blog

EMP 1

venerdì 6 luglio 2012

MORTILLERY - Murder Death Kill

Napalm Records
Davvero interessanti questi Mortillery, che nel complesso non ci propongono nulla di nuovo, ma che con gli strumenti alla mano ci sanno davvero fare, anche se c'è ancora tanto da migliorare, però possiamo dire che le premesse sono buone. Attivi da tre anni e provenienti dal Canada, giungono con il supporto della Napalm Record al primo lavoro in studio dopo la pubblicazione di un Ep dal titolo omonimo nel 2010. Da un punto di vista musicale non c'è assolutamente possibilità di errore, i Mortillery infatti suonano un finissimo thrash metal, particolarmente incline alla scena californiana, quella di Testament ed Exodus, ma anche di Forbidden e Helstar, con in più qualche traccia degli Overkill della prima ora. Ne viene fuori un disco fiero e potente, supportato da una buona tecnica, che se pur non originale nei contenuti, ci mostra una band consapevole dei propri mezzi, con una buona padronanza ed una personalità se vogliamo discreta. Le chitarre sono buone, ci sono dei particolari da limare, ma per essere il primo disco, non c'è molto da discutere, stesso dicasi per la sezione ritmica, forse il pezzo forte del disco. Da rivedere le linee vocali, troppo crude e spesso fuori tonalità. L'impatto è buono, i brani sono compatti, però la presa non è immediata nonostante non ci sia una eccessiva complessità di fondo e questo in un certo senso è un difetto. Da rivedere la produzione, francamente troppo sommaria.

Voto: 6,5/10

Maurizio Mazzarella