ANSA

Mazzarella Press Office

Cerca nel blog

EMP 1

venerdì 15 giugno 2012

MORBID EXECUTION - Vulgar Darkness


Deathgasm

I polacchi Morbid Execution li conosco di fama da tempo e devo aver sentito in passato anche un paio di pezzi; adesso mi giunge l'opportunità di sentire un intero album e guarda caso è anche il primo realizzato da questa band. I Morbid Execution provengono da diversi split e tutti con copertine da "incorniciare", due EP e almeno un demo, quindi sono una vera band underground e che suona death metal crudo/black primordiale, altamente infognato nelle viscere dei primi Sodom e degli Hellhammer. "Vulgar Darkness" mette in fila sette canzoni approssimative, dozzinali, retrò e marcescenti e che poi le prime due "Twisted Maniacs" e "Wizards of Silesia" quasi siano l'una la continuazione dell'altra poco importa. Mr Bomber (ex Throneum) e Uncle Morbid (ex Besatt), ovvero i Nocturno Culto e Fenriz (con Uncle Morbid che oltre a suonare la batteria canta anche) in versione polacca, ci danno dentro con cattiveria e blasfemia. "Rusted and Demonized" rallenta lo spietato incedere del duo, per almeno 6' e mettendo in piedi un funerale portato alla disperazione. Curiosa "Dreadful Romance" con riff e distorsione della chitarra infettati dall'hardcore. A questo punto "Vulgar Darkness" scorre tra voci agguerrite, ritmiche continue e altalenanti nella velocità e un cantato spregevole. "Vulgar Darkness" non sarà il massimo dell'inventiva, soprattutto tra le stesse canzoni che lo compongono, ma è una mazzata di marciume che vale la pena di ascoltare.

Voto: 6,5/10

Alberto Vitale